Wimbledon, Federer è ancora Federer. Solo applausi per Sonego

0

Agli ottavi di finale di Wimbledon, il re Roger Federer non abdica: sconfitto Lorenzo Sonego. Lo svizzero si è imposto in tre set con il risultato di 75 64 62. Al prossimo turno se la vedrà con il vincente della sfida tra Hubert Hurkacz e Daniil Medvedev.

La partita

Partita complicata per Sonego, che non riesce nell’impresa di raggiungere Matteo Berrettini ai quarti di finale. Eppure, nei primi due set il torinese sembrava poter riuscire a tenere testa al 20 volte campione slam. Nel primo parziale è Federer a dare la prima spallata, conquistando il break al settimo gioco e presentandosi a servire sul 54. Lì, però, ha un passaggio a vuoto che permette a Lorenzo di agganciarlo. L’italiano ha anche sei palle per il sorpasso, ma non le sfrutta e si fa di nuovo breakkare. Nel turno di servizio successivo lo svizzero trema, ma Sonego non ne approfitta: è 75 Federer.

Con il passare dei minuti Roger diventa sempre più preciso e letale. Nel secondo set l’italiano non ha mai l’opportunità di breakkare l’avversario e, nel quinto gioco, perde il decisivo turno di battuta per il 64 finale di Federer.

Il terzo set è in discesa per lo svizzero, grazie ai due break consecutivi in apertura. Lorenzo continua a non essere pericoloso in risposta e si arrende per 62.

Federer arriva così ai quarti di finale dei Championships, stupendo e migliorando partita dopo partita. Al prossimo turno se la vedrà con il vincente della sfida tra Hurkacz e Medvedev.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Tutto quello che serve ai vostri piccoli per giocare a tennis

Share.

Leave A Reply