Volano stracci tra Casper Ruud e Nick Kyrgios. Ma il norvegese la chiude così…

0

Niente da fare, Casper Ruud e Nick Kyrgios non si amano, per usare un eufemismo. E’ dai tempi del “fattaccio” degli Internazionali di Roma del 2019, quando Nick, in preda ad una crisi di nervosismo, scaraventò una sedia in mezzo al campo di gioco, guadagnandosi l’immediata espulsione e sconfitta a tavolino.

Dall’altra parte della rete c’era proprio Casper Ruud, che non si è risparmiato un’esultanza giudicata dall’australiano inopportuna ed esagerata. Da quel momento in avanti Kyrgios l’ha presto di mira, prevalentemente sul suo “terreno di caccia preferito”, ossia i social network. Se a questa antipatia naturale, aggiungiamo il fatto che Ruud sia uno specialista della superficie odiata da Nick, ossia la terra rossa, allora gli ingredienti per una rivalità così accesa ci sono tutti.

Limitando la cronaca alle ultime settimane, facciamo risalire la cronaca all’attacco dell’australiano allo swing estivo sulla terra battuta, di cui non sentiva assolutamente il bisogno. Kyrgios ha definito i giocatori che hanno partecipato – tra cui ovviamente Ruud, che ne ha vinti tre consecutivi (Bastad, Gstaad e Ktizbuhel)- dei “ladri di punti”.

La storia è continuata questa volta con un tweet spiritosa da parte di Ruud, anche simpatico, in realtà. In risposta ad un tweet dell’Atp Tour che invitava i fan a rivolgere domande a Kyrgios, il norvegese ha mandato una richiesta particolare al collega-rivale: “Qual è il tuo torneo preferito sulla terra battuta?“.

La risposta di Kyrgios, in questo caso, è stata davvero fuori luogo, volgare e sproporzionata. E per questo subito cancellata. Eccola qui sotto.

Si arriva così ai giorni nostri, dopo la vittoria Kitzbuhel, l’ultima in ordine di tempo in questa fantastica estate per il tennista nordico. Quando qualcuno gli ha chiesto un commento sullo scontro perenne con Kyrgios, Ruud ha risposto più o meno così: “Non ho niente da dire. Io sono qui, ho vinto tre titoli in tre settimane, mentre lui se ne sta a casa per la maggior parte dell’anno“. Game and set. Il match, ci scommettiamo, sarà ancora lungo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

 

Share.

Leave A Reply