La classifica per il GOAT più oggettiva in circolazione: ecco i primi 20 giocatori di sempre

2

Definire chi sia (o chi sia stato) il miglior giocatore di tennis di tutti i tempi non è un esercizio semplice, soprattutto quando nella valutazione entrano in campo fattori soggettivi. Le opinioni e le prese di posizione, in questi anni, si sono sprecate: ognuno si tiene le sue convinzioni ed è anche abbastanza normale che sia così.

C’è però chi ha provato a dare a questa discussione un’impostazione più oggettiva. Stiamo parlando del sito specializzato in statistiche legate al tennis Ultimate Tennis Statistics, che ha elaborato una vera e propria GOAT LIST, mettendo insieme una lunga serie di fattori e di risultati, a cui è stato fatto corrispondere un punteggio specifico.

Parliamo per esempio di un determinato punteggio per ogni vittoria in un torneo dello Slam o nelle Atp Finals. Altri fattori di cui si tiene conto nella classifica sono, solo per citarne alcuni, le settimane in testa al ranking Atp, le finali o le semifinali raggiunte, le vittorie nei singoli tornei, le vittorie negli sconti diretti, le prestazioni nelle competizioni olimpiche o in Coppa Davis.

Ebbene, secondo questa classifica, che secondo il nostro modesto parere è la più oggettiva in circolazione, in cima alla classifica ci sono – per distacco – i Big Three della nostra epoca: nell’ordine Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer. Secondo la GOAT LIST, infatti, c’è il serbo davanti a tutti, almeno per il momento. Ovviamente si tratta di una classifica in piena evoluzione, almeno per quanto riguarda la testa.

Ecco, nel dettaglio, quelli che possono essere a tutti gli effetti considerati i venti più forti giocatori di tennis della storia.

 


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

2 commenti

Leave A Reply