Rublev si spegne, Zverev è perfetto: arriva il quinto titolo Masters 1000

0

Alexander Zverev in trionfo a Cincinnati! Il tedesco, che aveva estromesso Harris, Pella, Ruud e Tsitsipas, ha battuto anche Andrej Rublev in finale, andando a mettere in bacheca il suo quinto Masters 1000. Netta la superiorità di Sascha, che ha conquistato il titolo in due set (6-2; 6-3, in 1h). Dopo l’oro alle Olimpiadi, ora il ventiquattrenne di Amburgo si candida prepotentemente per un ruolo da favorito agli US Open. Scopriamo come è andata!

IL MATCH: ZVEREV BATTE RUBLEV 6-2; 6-3

È un match che Zverev ha dominato dall’inizio alla fine. Nel primo set, infatti, il tedesco ha strappato per due volte consecutive (game 1 e 3) la battuta all’avversario, portandosi in men che non si dica sul 4-0. Poi ha chiuso sul 6-2. Nel secondo parziale la musica non è cambiata: Sascha ha breakkato Rublev nel primo e nel quinto game, mettendo la pietra tombale sul risultato. Inutile il tentativo del russo di rientrare nell’incontro con il controbreak nell’ottavo gioco. Alla fine Zverev ha portato a casa il torneo con un 6-3. Strepitosa la prestazione del Campione olimpico, che sembrerebbe aver finalmente concluso il suo periodo di maturazione.
Ora Sascha è pronto, Djokovic&Co sono avvisati!

LE STATISTICHE DEL MATCH DI ZVEREV

Ace: 6
Doppi falli: 4
Percentuale prima di servizio: 72%
Percentuale punti prima di servizio: 93%
Percentuale punti seconda di servizio: 45%
Palle break salvate/concesse: 0/1

LE STATISTICHE DEL MATCH DI RUBLEV

Ace: 11
Doppi falli: 0
Percentuale prima di servizio: 71%
Percentuale punti prima di servizio: 67%
Percentuale punti seconda di servizio: 13%
Palle break salvate/concesse: 5/10

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Borse e zaini da tennis, prezzi e consigli per l’acquisto

Share.

Leave A Reply