Medvedev, il primo slam non si scorda mai. Le parole del russo

0
Ieri è andata in scena quella che sarebbe potuta diventare una delle finali slam più importanti della storia. Djokovic era a una vittoria dal Grande Slam e dal major numero 21. Tutti, sugli spalti e da casa, aspettavano solo il momento in cui il serbo avrebbe alzato il trofeo.
Dall’altra parte della rete, però, un giocatore che interpreta alla perfezione il ruolo del guastafeste. Daniil Medvedev gioca una partita al limite della perfezione e non si fa prendere dall’emozione di “rovinare” la festa a Nole.
Al terzo tentativo ce la fa, dopo le finali con Rafa e con lo stesso serbo: Daniil conquista il primo slam in carriera.
“Voglio dire che mi dispiace per Novak e per i fan, tutti sappiamo cosa stavi per conquistare. Non l’ho mai detto prima: per me tu sei il più grande giocatore di tutti i tempi. Oggi è l’anniversario per me e mia moglie. Non sono riuscito a pensare ad un regalo per lei, ma credo che questo match possa essere il mio regalo”.
Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply