Berrettini e i Big Three: è stato bellissimo (e un po’ noioso) poterli affrontare

0

Matteo Berrettini, in una recente intervista, ha scherzato sui Big3, affermando che, senza di loro, avrebbe vinto più titoli.

La stima di Matteo

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic: 60 slam in tre, record su record. In una sola parola: i Big3 del tennis mondiale. Siamo stati molto fortunati a vivere le loro rivalità, i loro successi e gli incredibili record che hanno battuto tre dei più grandi interpreti del nostro sport.

È molto difficile da accettare, allo stesso tempo, che il loro tempo sul campo da gioco stia per finire. Federer è alle prese con le operazioni alle gambe da due stagioni ed ha giocato (e non bene) appena una manciata di partite.

Nadal è fermo dallo scorso luglio per un problema congenito al piede e non tornerà (ma soprattutto come tornerà?) prima dell’inizio della prossima stagione.

L’unico dei tre integro fisicamente è Djokovic, che ha perso solo nella finale degli US Open l’opportunità di diventare il primo uomo a vincere quattro prove dello slam nello stesso anno in era Open.

Chi potrà beneficiare di una minore presenza dei Big3 sul terreno da gioco è sicuramente il nostro Matteo Berrettini. L’azzurro, in una recente intervista, ha voluto scherzare sull’argomento, sottolineando la grande stima per le tre leggende.

Avrei bisogno di giocare ancora con Djokovic, Nadal e Federer. Loro sono i tre migliori giocatori della storia. È stato qualcosa di straordinario poterli affrontare tutti e tre nello stesso periodo: beh anche un po’ noioso però perché non si vince mai. Senza di loro, probabilmente, avrei qualche titolo in più in bacheca”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply