Le dieci racchette che potrebbero migliorare il tuo tennis. Tutti i consigli

0

Oggi vogliamo elencarvi le dieci migliori racchette da tennis in commercio. Non sarà una semplice classifica perché vi indicheremo la migliore per ogni categoria, dal prezzo alla leggerezza, passando per il controllo e la velocità.

Le migliori racchette

Ogni tennista ha diverse peculiarità e una racchetta che le esalta è fondamentale per esprimere al massimo il proprio valore. Oggi vogliamo elencarvi le migliori racchette in commercio, divise per categorie.

Head Radical S: la migliore di tutte

Perfetta per giocatori con livello intermedio che vogliono affacciarsi ad un tennis avanzato. Nonostante l’apparente leggerezza (280g) produce un grande spin ed una notevole potenza senza grandi sforzi: ideale per il gioco da fondo. Il peso aiuta anche nella maneggevolezza a rete e nella velocità del servizio.

Volkl V-Cell 4: per chi si fa male facilmente

Perfetta per chi torna da un infortunio e non vuole sentire vibrazioni sulle braccia ad ogni colpo. Nonostante la grandezza è facilmente manovrabile e stabile a rete. Ideale per chi inizia a giocare (pesa solamente 275g) o per giocatori intermedi che tornano da un infortunio e non vogliono forzare la mano.

Prince TT Bandit 110: per chi inizia

Una racchetta leggera (255g) per chi si approccia al tennis. Dà molta fiducia a chi gioca, viste le grandi dimensioni e l’apparente impossibilità di non prendere la palla. Molto utile per il gioco a rete e facile da utilizzare per colpi forti e con spin da fondo campo. La tecnologia adottata permette di non subire troppo le vibrazioni dopo ogni colpo.

Babolat Pure Drive Lite (edizione Wimbledon): per la potenza

Uno strumento ideale per giocatori intermedi che vogliono fare il salto di qualità, mantenendo la leggerezza (270g, 30 in meno della Pure drive classica). Potenza ed eccezionale controllo sono le caratteristiche principali dei colpi da fondo campo.

Head Speed MP: per il ritmo

300g di peso e una racchetta mediamente grande permettono di ottenere un perfetto ritmo, oltre alla potenza e lo spin necessario per mettere in difficoltà i propri avversari da fondo campo. A sorpresa, questa racchetta dona un’ottima stabilità anche a rete. Difficile da utilizzare per chi sta iniziando, si adatta meglio a giocatori già esperti.

Decathlon Artengo TR500 Lite: per chi non vuole spendere troppo

Tra le racchette meno costose in commercio, per chi si vuole approcciare al tennis senza spendere grandi cifre. Offre il massimo che ci si possa aspettare da uno strumento di 265g: buona manovrabilità e discreta potenza per i colpi lontano dalla linea di fondo.

Prince Ripstick 280: per il comfort

Grazie al suo peso (280g) produce un’incredibile potenza e un’ottima velocità al servizio. Rende un grande comfort per i colpi da fondo e con il corpo non frontale alla palla. Soffre il gioco a rete, ma è ideale per chi ama la potenza dalla linea di fondo. Ottima scelta per i giocatori intermedi ed esperti.

Wilson Clash 100: per chi vuole tutto

Una racchetta che offre di tutto un po’: sembra quasi impossibile riuscire a sbagliare un colpo. Ideale per tutti i livelli, grazie ad un buon rendimento in potenza, spin e velocità. A questo unisce un’ottima maneggevolezza nonostante il peso (295g).

Dunlop CX 400 Tour: per il controllo

Una racchetta subito giocabile per i tennisti intermedi che cercano il salto di qualità. I 300g donano grande potenza e facilità nello spin dei propri colpi. Controllo e comfort anche a rete, nonostante non ci si aspettasse un granché da uno strumento simile.

Yonex VCore 100: per lo spin

Una racchetta difficile da usare (300g e un piatto corde piccolo), ma ideale per chi sta cercando potenza e spin e abbia un livello di gioco alto. Il servizio appare molto più veloce e il gioco a rete nettamente controllabile. Molto utile per i maestri perché riduce di molto i problemi al braccio dovuti alle molte ore in campo.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply