Medvedev domina, deraglia e poi si salva alla grande: Zverev si arrende

0

È il tie-break a decidere chi vince l’attesissimo match tra il numero due del mondo Daniil Medvedev e il numero tre Alexander Zverev. Un giusto epilogo di un match equilibrato, tra due campioni che non si sono risparmiati. Simili nell’impostazione del gioco, ma diversi nello stile, hanno offerto un grande spettacolo al pubblico di Torino e non è mancata qualche polemica.

Alla fine prevale Daniil Medvedev ed ha già una gamba e un piede in semifinale, visto che si tratta della seconda vittoria in due partite. Manca ancora la matematica certezza (che arriverà dopo il match serale), ma poco ci manca.

Parte meglio Medvedev, nel primo set, che conquista il break relativamente presto e tiene il controllo del gioco per chiudere con un comodo 6-3. Sembra il prologo per un epilogo già visto a Parigi Bercy, quando il russo prevalse con un doppio 6-2. E invece nel secondo set Zverev resiste, salva tre palle break e porta la frazione al tie-break.

Qui succede il “fattaccio”. All’inizio del tie-break viene chiamato un fallo di piede millimetrico al numero due del mondo che, di fatto, cambia l’inerzia del momento e consente al tedesco di chiudere con un netto 7-3. A questo punto sembra proprio che il numero tre del mondo ce la possa fare.

Si va di nuovo al tie-break e questa volta anche in questo epilogo regge un grande equilibrio. Ma è Daniil a prevalere, nonostante alcune scelte incomprensibili come due discese a rete sulla seconda di servizio, con un 8-6 che parla da solo. Il bilancio tra i due è ora di sei vittorie per il russo e cinque per il tedesco. Per Medvedev è la quinta vittoria consecutiva contro Zverev.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply