Medvedev da record, l’ultimo russo a riuscirci è stato Marat Safin

0

Daniil Medvedev è sempre più il nuovo zar del tennis russo. Dopo aver chiuso la stagione 2020 al quarto posto del ranking Atp, il russo è riuscito a migliorare nel 2021, chiudendo al secondo posto e toccando un nuovo record.

Il record dello zar

Daniil Medvedev ha chiuso una stagione a dir poco esaltante. Ha vinto per la prima volta un torneo del grande slam a New York (US Open), oltre a conquistare i titoli a Toronto (master1000), Mallorca e Marsiglia (entrambi 250).

Grazie a questi risultati, Daniil ha chiuso per la prima volta in carriera la stagione al secondo posto della classifica mondiale: si tratta del primo russo a farlo negli ultimi 20 anni. Infatti, gli ultimi a riuscirci sono stati Yevgeny Kafelnikov (1999) e Marat Safin (2000). Proprio quest’ultimo è sempre stato l’idolo d’infanzia di Medvedev, che diventa così il terzo russo nella storia a chiudere la stagione nella top2.

L’obiettivo, non troppo nascosto, di Daniil sarà spodestare Novak Djokovic dalla prima posizione mondiale entro la fine del 2022. Il compito, sicuramente, non sarà dei più facili, ma c’è da segnalare la grandissima quantità di punti che deve difendere il serbo fino a luglio.

Ricordiamo che Nole ha vinto le prime tre prove dello slam (Australian Open, Roland Garros e Wimbledon) nel 2021, per un totale di 6000 punti da difendere. I primi 2000, molto probabilmente, li perderà per intero qualora confermasse la volontà di non vaccinarsi e, così, di non prendere parte al primo slam dell’anno in Australia.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply