Matteo Berrettini parla di Novak Djokovic: “Lo odio, perché…”

1

Matteo Berrettini ha voluto dire la sua sul sogno di vittoria a Wimbledon e sull’odio, si fa per dire, che ha per Novak Djokovic dopo le ultime partite giocate da avversari.

Il simpatico odio per Nole e il sogno Wimbledon

In un’intervista, Matteo Berrettini ha voluto ricordare alcuni momenti della sua ultima finale a Wimbledon. Il romano, inoltre, ha rimarcato quanto vincere sull’erba dell’All England Club sia il suo sogno sin da bambino.

Novak è molto meglio di me: lui è un campione assoluto.

Non ha mai fatto nulla contro di me, a parte il fatto che lo odio perché mi batte sempre ogni volta che giochiamo. Naturalmente sto scherzando parlando di odio. Lui è nella storia del nostro sport e si merita di raggiungere tutti i record che sta raggiungendo.

Nel 2014 ho perso al secondo turno del torneo juniores di Wimbledon. Quando stavo lasciando il campo mi sono detto di voler tornare qui almeno un’altra volta nella mia vita. Ho sempre avuto la sensazione che su quei campi si sarebbe potuto avverare qualcosa di incredibile. Non mi sarei mai aspettato, però, di raggiungere la finale.

Vincere Wimbledon è sempre stato il mio sogno sin da quando sono un bambino”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

1 commento

  1. non ha mai detto la parola odio, ho visto l’intervista, dice solo “non ho niente contro di lui a parte il fatto che mi batte sempre”

Leave A Reply