Dimitrov parla finalmente del paragone con Federer. Ecco cosa ha detto

0

Dopo diversi anni vissuti all’ombra di un soprannome pesante (Piccolo Federer), Grigor Dimitrov ha finalmente parlato del paragone con Roger Federer. Il bulgaro, tornato ad alti livelli ad Indian Wells, ha raccontato degli episodi della sua infanzia.

Il paragone scomodo con Federer

Grigor Dimitrov è sicuramente stato uno dei maggiori talenti (quasi del tutto sprecati, nonostante la top3 raggiunta) degli ultimi anni. Colpi di classe e stile di gioco che l’hanno portato, fin da subito, ad essere paragonato ad uno dei migliori di sempre, Roger Federer. Il paragone, come spesso accade, ha compromesso un po’ la carriera di Grigor, da cui forse ci si aspettava troppo.

Il bulgaro, in una recente intervista con Tennis Majors, ha voluto parlare dei suoi primi passi del tennis e di come sia diventato il Piccolo Federer.

Uno dei primi colpi che mi ha insegnato mio padre è stato lo slice, uno dei colpi per cui è famoso Roger. Non sono sicuro se Federer già giocasse in quel periodo, ma sicuramente non era famoso come adesso. Mio padre era molto duro e severo su alcuni colpi. È per questo che mi ricordo che lo slice sia stato il primo che mi ha insegnato da piccolo.

Inoltre, ogni volta che servivo mettevo un piede dietro l’altro. Così, in seguito, ho dovuto cambiare la mia posizione. Quella nuova è molto simile al ragazzo di cui parlavo prima. Diciamo che la persona che mi ha insegnato il nuovo movimento è un fan di Federer”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply