Berrettini e le parole d’amore per Ajla Tomljanovic

1

Matteo Berrettini è riuscito a centrare le prime due vittorie della stagione in Atp Cup contro Ugo Humbert (64 76) e in doppio in coppia con Jannik Sinner. In una recente intervista, ha voluto spiegare il segreto del suo successo, spendendo parole d’amore per Ajla Tomljanovic.

L’amore di Matteo

Matteo Berrettini, dopo le grandi difficoltà dell’esordio, è riuscito finalmente ad offrire due buone prestazioni (sia in singolare che in doppio). Il romano si è imposto per due set a zero su Ugo Humbert (64 76) e al supertiebreak del doppio con Jannik Sinner (63 67 10-8).

In una recente intervista, Matteo ha voluto raccontare cosa c’è dietro il successo, spendendo belle parole d’amore per la sua fidanzata, Ajla Tomljanovic.

Da quando ho iniziato a frequentarla mi sono accorto che gioco meglio. Beh, devo ammetterlo perché è importante avere una persona che capisca cosa stai facendo.

Viaggiamo tutto il tempo. Non ci vediamo per molto ogni volta. Durante i periodi di quarantena ci siamo potuti vivere di più e devo ammettere che sono stato veramente bene con lei.

Ognuno vive la propria vita, sapendo tutto ciò che fa l’altra persona. Nessuno dei due cerca di superare questa linea e mi fa veramente bene tutto ciò.

Naturalmente tra di noi parliamo di tennis, ma quando siamo insieme e andiamo fuori a mangiare non vogliamo parlarne. Il tennis è una grande parte della nostra vita, ci alleniamo tutti i giorni. Quando andiamo a cena fuori vogliamo svagarci e pensare ad altro”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

1 commento

  1. È stata una grande pagina di storia mi ricordo tanti anni orsono vedevo Adriano giocare al circolo Fleming a Roma a quel tempo anche io ero socio e giocavo li e mi ricordo anche si mangia na spesso a pranzo o a cena com un amico l’avvocato Vincenzo Parere bei tempi e bei ricordi.

Leave A Reply