Moya interviene sulla questione Djokovic-vaccino. Le sue parole

0

Dopo essersi congratulato a lungo con il proprio assistito, Carlos Moya, coach di Rafael Nadal, è voluto intervenire sulla questione Novak Djokovic-vaccino. L’ex numero 1 del mondo ha dichiarato che senza la sua carriera sarebbe in grande pericolo.

Le parole di Moya

Non cennano a placarsi i festeggiamenti per lo storico ventunesimo slam di Rafael Nadal. Carlos Moya, suo coach, dopo il tweet dedicato alla conclusione della partita, è tornato a commentare il successo di Rafa e ha aggiunto dichiarazioni su Novak Djokovic.

Rafa è uno dei favoriti in ogni tornei che riesce a giocare. Credo che non sia l’ultimo grande slam che vedrò vincere da lui. Sono consapevole di chi è Rafa e di cosa ha fatto nella storia del tennis. È difficile vincerne un altro, ma lui è Rafa. Non mi stancherò mai di dirlo.

Non credo che il ventunesimo slam di Rafa abbia forzato Novak Djokovic a vaccinarsi. Se decidesse di continuare a non vaccinarsi, la sua partecipazione ai prossimi tornei del grande slam sarebbe in pericolo. Potrebbe non disputarne più in carriera. Si lascerebbe scappare via tutto ciò per cui lavora e ha lavorato nel corso di tutti questi anni.

Non credo che Djokovic sia contro il vaccino, ma ha deciso, come è in suo diritto, di non farlo. La sua carriera, però, è in grave pericolo se non dovesse vaccinarsi”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply