Juan Carlos Ferrero, il coach che è stato Re compie 42 anni

0
Uno dei protagonisti assoluti dell’epoca che va dalla fine del dominio di Pete Sampras all’inizio di quello dei Big Three.
Esordisce nel circuito a 17 anni e al primo torneo fa parlare subito di sé raggiungendo le semifinali.
Il primo titolo (dei 16 Atp totali) arriva appena quattro tornei più tardi, a Maiorca.
Alla prima partecipazione al Roland Garros, torneo che vincerà nel 2003, raggiunge le semifinali e si arrende solo al vincitore del torneo, Gustavo Kuerten.
Porta la sua Spagna sul tetto del mondo nel 2000 e nel 2004.
Il primato personale, invece, arriva dopo quattro anni di professionismo. Nel 2003, anno con tre finali slam, riesce ad arrivare in vetta dopo la finale a New York (sconfigge nel percorso Hewitt e Agassi).
Da poco più di un anno è tornato sulla bocca di tutti, ma non per il suo gioco (si è ritirato nel 2012): è coach di quello che potrebbe essere il prossimo crac del tennis mondiale, Carlos Alcaraz.
Tanti auguri Juan Carlos.
Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!
Share.

Leave A Reply