Internazionali, Sonego torna gladiatore ma non basta: è subito fuori

0

Finalmente una versione convincente di Lorenzo Sonego agli Internazionali d’Italia. Il torinese combatte come un gladiatore, ma si deve arrendere al canadese Denis Shapovalov con il risultato di 76(5) 36 63.

La partita

Lorenzo Sonego torna grande agli Internazionali d’Italia, ma non basta per sconfiggere Denis Shapovalov al primo turno sul Grandstand. Nel primo set, infatti, è stato lui a guidare la contesa per lunghi tratti grazie al break nel terzo gioco. Nonostante qualche difficoltà, vedi le quattro palle break salvate nell’ottavo gioco, Sonego ha la grande possibilità di chiudere il set. Non riesce, però, a portarsi a casa il parziale e Shapovalov torna in partita, breakkandolo nel decimo gioco e portando la partita al tiebreak. È lì che il canadese si mette per la prima volta davnti e questo basta per chiudere il parziale in suo favore con il punteggio di 76(5).

Il secondo set è molto combattuto e rimane in bilico fino all’ottavo gioco dove succede di tutto. Shapovalov litiga con chiunque, dal pubblico all’arbitro, passando per il supervisor. Riesce persino a guadagnarsi un penalty point, che consegna il gioco all’avversario. Sonego non perde la concentrazione e riesce a chiudere con il punteggio di 63.

Il pubblico romano imbecca il canadese per tutto il terzo set, visti i comportamenti del secondo parziale. Il primo a portarsi in vantaggio di un break, però, è proprio Shapovalov, che strappa il servizio a Lorenzo già nel secondo gioco. Purtroppo, Sonego non riesce più a tornare in partita e cede con il punteggio di 76(5) 36 63.

Al prossimo turno se la vedrà con Nikoloz Basilashvili, uscito vincitore dall’incontro con Daniel Evans.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


Share.

Leave A Reply