Internazionali d’Italia, Sinner parte col piede giusto e si regala il derby con Fognini

0

Un ottimo Jannik Sinner lascia alle spalle la brutta eliminazione patita a Madrid e comincia alla grande gli Internazionali d’Italia 2022. Lo spagnolo Pedro Martinez, specialista della terra rossa e numero 43 del mondo, si arrende in due set. Per l’altoatesino si apre il palcoscenico del secondo turno a Roma, dove affronterà, in un derby molto atteso dai tifosi del Foro, Fabio Fognini.

Primo set: vince Sinner (col brivido) 6-4

Un primo seti in cui il ventenne altoatesino prende subito il controllo della situazione. Già nel secondo game arriva un break che gli permette di mettere la testa avanti. Sinner è il lontano parente del giocatore spiazzato e senza controllo visto a Madrid contro Auger Aliassime, Martinez fa meno paura di quello che si potesse pensare alla vigilia.

Jannik trova profondità, precisione e commette pochissimi errori. Sul 4-1 tutto sembra far pensare ad una conclusione di set molto semplice per l’italiano. Ma come spesso gli capita nell’ultimo periodo, Sinner trova il modo di complicarsi la vita da solo. Con un game orribile, sul 5-3 al servizio, cede il turno di battuta all’avversario e rimette tutto in discussione.

Per fortuna (e bravura) sua e dei diecimila assiepati sulle tribune del Centrale, Jannik trova un game di risposta da fuoriclasse (quale è) e riesce a sistemare le cose. Il primo set termina con un convincente 6-4, ma quel tentennamento al servizio quando avrebbe dovuto chiudere il set lascia un po’ l’amaro in bocca. Bravo comunque a riprendersi subito.

Secondo set: Sinner chiude 6-3, senza tentennamenti

La seconda frazione comincia come una fotocopia della prima. Sinner parte super-convinto e si porta subito 3-0 e poi 4-1. Ma Martinez è un osso duro. Classico giocatore ostico da terra battuta spagnolo, con fondamentali solidi e mentalità ancora più granitica. Insomma, non regala niente. Non a caso è numero 43 del mondo.

La questione è chiara: tra i due tennisti in campo passano almeno un paio categorie. Le soluzioni di Sinner, il buon Martinez se le sogna. Ma Sinner è un diamante ancora grezzo e lo spagnolo un “volpone” sempre pericoloso. Mai dire mai, quindi, fino all’ultimo scambio.

Ma questa volta non ci sono passaggi a vuoto. L’azzurro chiude 6-3 senza tentennamenti. Il miglior modo di cominciare gli Internazionali 2022 e di avvicinarsi al derby (inedito) contro Fabio Fognini.


>> Leggi anche: Quale racchetta usa Matteo Berrettini?


>> Dove vedere gli Internazionali d’Italia in diretta tv e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


Share.

Leave A Reply