I cinque servizi più veloci della storia del tennis

0

Il servizio è sicuramente una delle armi più letali della storia del tennis. Fino alla fine degli anni ’80 era utilizzato per approcciare a rete e concludere il più classico dei serve&volley. A partire dagli anni ’90, con le prime racchette in grafite e il piatto corde più ampio, la velocità è aumentata e l’arma più comune d’attacco è diventata il servizio e dritto. Ecco i cinque servizi più veloci della storia del tennis.

#5 Feliciano Lopez (Queen’s 2014)

Feliciano Lopez è uno dei veterani del circuito Atp. Ha giocato più di 450 tornei in carriera ed è uno dei giocatori più longevi dell’intero tour. Nel 2014, al primo turno al Queen’s, ha sparato un servizio che ha registrato la velocità di 244.6 km/h.

#4 Milos Raonic (SAP Open 2012)

Milos Raonic è l’unico canadese ad essere riuscito ad entrare nella top10 del tennis mondiale (best ranking al numero 3 del mondo). Nella carriera ha mantenuto una percentuale di game vinti al servizio superiore al 90% e nel 2012, al SAP Open contro Ryan Harrison, ha scagliato un ace a 249.4 km/h.

#3 Andy Roddick (Coppa Davis 2004)

Andy Roddick è stato l’ultimo numero 1 del mondo nato negli Stati Uniti ed aveva nel servizio il suo colpo più potente. L’americano, nella Coppa Davis 2004 (match con l’Austria), scoccava un ace alla velocità di 249.4 km/h (record assoluto dell’epoca).

#2 Ivo Karlovic (Coppa Davis 2011)

Record poi battuto dal gigante croato Ivo Karlovic, che detiene il numero maggiore di ace serviti in carriera (più di 13700). Durante la Coppa Davis del 2011 (match contro la Germania), Ivo ha fatto partire un missile a 251 km/h.

#1 John Isner (Coppa Davis 2016)

Il record per la velocità maggiore del servizio appartiene all’altro gigante in classifica, l’americano John Isner. Il big server, secondo nella classifica all time di ace (più di 13500), nel match contro l’Australia della Coppa Davis 2016 ha scagliato una prima di servizio a 253 km/h.

Share.

Leave A Reply