Francisco Roig su Nadal a Wimbledon: “Molte stagioni davanti, ma l’età è sempre l’età…”

0

Francisco Roig, membro storico del team di Rafael Nadal, in una recente intervista ha voluto spiegare la situazione del suo pupillo e di come starà fisicamente dopo il trattamento al piede.

Il futuro prossimo di Rafa

Rafael Nadal ha vinto, inaspettatamente, il quattordicesimo Roland Garros della propria carriera (ventiduesimo slam), nonostante la sindrome di Mueller-Weiss al proprio piede. Lo spagnolo ha rivelato alla fine del torneo di aver giocato con infiltrazioni al nervo per non sentire il dolore durante le partite. Una strategia di cura che non vuole, però, usare a Wimbledon.

Per questo motivo, Rafa si sottoporrà ad un trattamento con onde elettromagnetiche nei prossimi giorni. Francisco Roig, membro storico dello staff dello spagnolo, ha fatto chiarezza sulla situazione attuale e su cosa andrà incontro il suo pupillo.

Il problema di Rafa peggiora con le temperature più fredde. La dottoressa, però, spera che con il nuovo trattamento possa migliorare di molto. Dovremmo avere pazienza ed aspettare. Credo che servano almeno due o tre sedute e avremo maggiori informazioni sulla reazione che avrà il suo corpo. Speriamo che possa vivere senza dolore per un po’ di tempo.

La situazione è peggiorata durante la pandemia: la mancanza di esercizio fisico va contro la sua salute. Da quel momento in poi ha cominciato ad accusare più problemi. Basti pensare al nuovo tipo di allenamenti che facciamo. Non può sforzarsi per più di venti minuti, dopo è costretto ad uscire ed andarsene.

Se parteciperà a Wimbledon? Domanda da un milione di dollari. Penso che non sarà l’ultima occasione per andare e che abbia ancora molte stagioni davanti. L’età, però, è pur sempre l’età”.

Share.

Leave A Reply