Federer, le parole sul futuro fanno sperare. Ma gli ostacoli non mancano

0

Roger Federer è ai box da un anno: l’ultima partita giocata è stata a Wimbledon contro Hubert Hurkacz nel 2021. Lo svizzero sta affrontando tutti gli step per farsi trovare pronto per gli impegni a Basilea e alla Laver Cup, con un occhio al 2023.

Il recupero di Federer

Roger Federer, in una recente intervista, ha voluto aggiornare il mondo sulla fase che sta affrontando nella riabilitazione a seguito dell’operazione dello scorso luglio. Lo svizzero non è ancora rientrato in campo, vuole prima migliorare la sua forma fisica in palestra (ma senza alcuna fretta). L’appuntamento è a Basilea e alla Laver Cup, con la speranza di tornare più spesso nel circuito a partire dal 2023.

La riabilitazione sta procedendo lentamente. Continuamente mi viene chiesto ‘Come procede?’ e io ogni volta rispondo che c’è da aspettare un altro po’ di tempo per dire come va. Devo solo essere paziente e continuare a fare piccoli passi in avanti ogni giorno. Sto andando molto spesso in palestra in questo periodo, fino a cinque o sei volte alla settimana. Potrei fare un po’ di più, ma al momento ci stiamo focalizzando sulla forma fisica e non vogliamo correre il rischio di sovraccaricare di lavoro il corpo.

L’obiettivo è farsi trovare pronti per la Laver Cup e il torneo di Basilea a fine stagione. Avremo molti aggiornamenti nei prossimi mesi perché stiamo per arrivare al traguardo. Di tanto in tanto gioco con i miei bambini, il tennis deve ancora aspettare un po’. Comincerò a giocare quando avrò tempo e il mio fisico possa reggere lo sforzo.

Sì, voglio tornare a giocare con continuità nel 2023 se la mia gamba me lo permetterà. Come e dove ancora non lo so, ma questa sarebbe l’idea. Sicuramente”.

Share.

Leave A Reply