Kyrgios vs Tsitsipas, il giorno dopo volano stracci. Il meglio e il peggio del match più folle dell’anno

0

Come vi abbiamo raccontato, il match tra Nick Kyrgios e Stefanos Tsitsipas al terzo turno di Wimbledon 2022 è stato letteralmente da antologia. Tra giocate super, litigi, proteste, scorrettezze e tanto altro, i due giocatori hanno regalato una sfida spettacolare, che resterà nella storia del prestigioso torneo londinese. In questo pezzo proponiamo il meglio e il peggio del confronto, vinto dall’australiano per 6-7: 6-4; 6-3; 7-6.

Il meglio e il peggio di Kyrgios vs Tsitsipas

Secondo parziale, set point in favore di Kyrgios sulla battuta di Tsitsipas: il greco sbaglia uno smash, viene passato dal dritto dell’australiano e scaglia una palla potente verso il pubblico colpendo uno spettatore. Kyrgios inveisce nei confronti dell’arbitro e chiama a gran voce l’espulsione del numero 4 del seeding (che se ne va al bagno).

La tensione continua nel terzo set, con l’aussie che continua a polemizzare con il direttore di gara,  preannunciando cosa dirà nella conferenza stampa. Tsitsipas cade nella trappola dell’avversario ed inceppa in un penalty point per aver scagliato pericolosamente una palla dopo un servizio da sotto. Da lì sono iniziati i fischi nei suoi confronti, con i tentativi del greco di colpire ripetutamente l’avversario al corpo (cosa che gli riesce).

Il match point

La fredda stretta di mano

Il commento a caldo dell’australiano

Kyrgios vs Tsitsipas, gli highlights completi

La sfida continua in conferenza. Tsitsipas: “Kyrgios è un bullo”, la replica di Nick: “Stefanos ha dei seri problemi”

“Mi piace il suo tennis, lui è diverso e non è affatto male sul campo. Però poi penso alle nostre sfide e non c’è stata una gara dove non è finita così. Ogni volta è un circo e a un certo punto ti stanchi, lui parla continuamente e si lamenta. Noi siamo qui per giocare a tennis, non per altro. Si lamenta sempre e tutto ciò è frustrante. Spero che prima o poi qualche regola possa mettere fine a tutto questo. Lui così manipola l’avversario…Quello che fa è inaccettabile, è bullismo nei confronti degli avversari, probabilmente a scuola era lui stesso un bullo, non si capisce cosa lo provochi e lo faccia scattare così spesso, costantemente, in tutti i match. Parla in continuazione, grida, ogni punto senti casino dall’altra parte del campo. Alla lunga non lo sopporti più, lo fa apposta per entrarti in testa, va bene una volta, due, ma non sempre. Lui ha un lato malvagio che può fare molto male alle persone”.

“Non so cosa dire, non so come potrei averlo bullizzato. È stato lui a tirarmi le palle, è stato lui a colpire uno spettatore. Non ho fatto niente, a parte discutere con l’arbitro di sedia. Non ho fatto nulla di irrispettoso nei confronti di Stefanos… Sarei arrabbiato anche io se perdessi con qualcuno per due settimane di seguito. Forse dovrà prima capire come battermi un paio di volte. Mi chiedevo perché lui fosse ancora in campo dopo aver colpito uno spettatore. Sono sicuro che se fosse stato il contrario, sarei stato squalificato… È stato lui a creare il circo, ha seri problemi. Sono uno dei più amati nello spogliatoio, lui non lo è invece”.

>>> Dove vedere Wimbledon 2022 in tv e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply