spot_img
spot_img

Toni Nadal attacca il tennis di Kyrgios: ecco perché non riesce a essere efficace
T

Toni Nadal ha attaccato duramente Kyrgios al termine del torneo di Wimbledon. Secondo lo storico coach (e zio) di Rafa c’è un motivo ben preciso per cui l’australiano non riesce a trovare continuità ed efficacia, ed un motivo più tattico che tecnico o mentale, come spesso viene semplicisticamente descritto.

“La mancanza di costanza dell’australiano, soprattutto in termini di mantenimento dell’aggressività, ha messo in luce il problema principale che, secondo me, mostra il suo gioco.

Ha la cattiva abitudine di colpire troppe palle in qualsiasi modo, praticamente senza prestare attenzione e in una brutta posizione. Nel tennis di oggi, a causa della velocità con cui va la pallina, non c’è altra scelta che trovare una buona posizione, avere un buon controllo.

I grandi giocatori misurano bene i loro passi, cercano una buona posizione e, da lì, provano a tirare bene e ad aumentare le possibilità di vittoria. Il tennis disordinato di Kyrgios è un handicap,.

È molto difficile per lui raggiungere la continuità che richiede fare punti. Il tennis è uno sport di ripetizione, più che di spettacolarità. Lo vediamo, in troppe occasioni, colpire di rovescio senza regolare adeguatamente i passi e il dritto in cui non fa il minimo sforzo per piegare le ginocchia e prendere forza con le gambe.

Porta poca inerzia. Kyrgios è capace di fare cose che pochi riescono a fare, ma è anche evidente che la sua classifica, attualmente 40 al mondo, risponde al gioco che ha”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img