Ferrero sicuro: la rivalità Sinner-Alcaraz e il paragone “pesante”

0

Ci ha tenuti con gli occhi fissi sul televisore per più di cinque ore: la sfida tra Jannik Sinner e Carlos Alcaraz ai quarti di finale dello US Open è stata sicuramente una delle partite più belle degli ultimi anni. Juan Carlos Ferrero, allenatore dello spagnolo, ha espresso il proprio pensiero e ha definito la rivalità tra i due giovani come quella tra Rafael Nadal e Novak Djokovic.

I due dominatori del futuro

Carlos Alcaraz sarà impegnato domenica nella prima finale slam della carriera contro Casper Ruud (alla seconda finale dopo il Roland Garros). I due non si giocheranno solo il primo successo slam in carriera, ma anche la vetta della classifica Atp. Erano i due tennisti con meno possibilità di arrivare al vertice prima della competizione, ma è successo tutto e il contrario di tutto.

A dare la scossa al torneo dello spagnolo c’è stata sicuramente la vittoria (dopo aver annullato match point) con il rivale Sinner ai quarti di finale. Proprio di quella sfida ha voluto parlare l’ex numero 1 del mondo e attuale allenatore di Carlitos, Ferrero.

La rivalità tra Sinner e Alcaraz può diventare come quella tra Nadal e Djokovic. Credo che possano essere i dominatori assoluti dei prossimi dieci anni.

Adesso posso godermi un momento di relativo riposo dopo gli attacchi di cuore che mi ha fatto vivere Carlitos l’altro giorno. Ha avuto momenti difficili, ma è riuscito a venirne a capo grazie alla sua forza mentale.

Dopo la partita, ho detto a Carlos che sono molto fiero di come si è comportato in campo. È uno squalo in queste situazioni. Sa sempre come comportarsi e qual è l’obiettivo finale”.

>>> Dove vedere lo US Open 2022 in diretta TV e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply