Atp Finals Torino, tutti i numeri economici (da capogiro)

0

Ci siamo: è quasi tutto pronto per le Nitto Atp Finals 2022, torneo che andrà in scena dal 13 al 20 novembre presso il Pala Alpitour di Torino. L’attesa è alle stelle e già si registrano numeri da record!

Atp Finals di Torino, numeri da record per l’edizione 2022

atp finals

Foto Instagram Nitto Atp Finals

Numeri da record per l’edizione 2022 delle Nitto Atp Finals. Ad iniziare dal montepremi, che mai era stato così alto nella storia del torneo. Quest’anno, infatti, il compenso per colui che riuscirà ad aggiudicarsi il titolo di Maestro supera i 14 milioni di euro, vale a dire il 64% in più rispetto al 2019. C’è da dire inoltre che se il vincitore centrerà l’impresa senza perdere nemmeno un match, porterà a casa un ulteriore bonus di 4,8 milioni. Nel complesso sarebbe il montepremi più sostanzioso mai conquistato nella storia del tennis.

Altre cifre da urlo, invece, riguardano gli appassionati accorsi nel capoluogo piemontese: si stima che provengano da 88 diversi Paesi del mondo. “L’anno scorso erano stati venduti 129 mila biglietti, quest’anno abbiamo già superato quota 140mila e siamo fiduciosi di arrivare a 150 mila presenze”, ha affermato il presidente della FIT Roberto Binaghi in un’intervista riportata da Il Corriere della Sera.

Numeri mostruosi anche in riferimento alla cosiddetta “ricaduta sul territorio” (pasti, ristorazione, negozi, servizi al turismo), destinata a superare i 116 milioni di euro del 2021. Insomma, ancora devono cominciare e le Atp Finals di Torino sono già un successo. Considerati i nomi dei partecipanti, siamo sicuri che lo spettacolo in campo sarà all’altezza della situazione.

>> Le migliori palline da tennis del 2022, per ogni livello di gioco

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply