Alcaraz come i Big Three? La risposta nei prossimi dieci anni
A

In molti si chiedono spesso quanto Carlos Alcaraz possa avvicinarsi ai risultati ottenuti dai Big Three. L’ex numero 6 del mondo Nicolas Lapentti, in un recente podcast, ha risposto che non si potrà fare il paragone per i prossimi dieci anni.

L’attesa prima del giudizio

In questo 2022 Alcaraz ha stupito anche i più scettici. A 19 anni ha già vinto il suo primo slam allo US Open, conquistando anche la vetta del ranking Atp (più giovane della storia a riuscirci). Già da qualche mese prima, però, il suo nome veniva spesso accostato ai Big Three in termini di dominio totale del gioco.

Nonostante gli ingredienti per un nuovo campione ci siano tutti, l’ex tennista ecuadoriano Lapentti ha voluto spegnere un minimo l’entusiasmo attorno allo spagnolo. Nell’ultima puntata del Craig Shapiro Tennis Podcast, il cinque volte campione Atp ha detto che bisognerà aspettare almeno dieci anni per poter vedere se Carlitos si potrà avvicinare al livello dei Big Three o meno.

La domanda è se Carlos potrà avvicinarsi al numero di slam vinti dai Big Three? Tutto si deciderà a seconda della sua salute fisica.

Starà bene per i prossimi 15-18 anni? Nessuno può ancora dirlo. Sarà forte mentalmente per i prossimi 15 anni? Sarebbe una cosa folle, ma aspettiamo per vedere che succede. Dovremmo riparlarne tra una decina di anni e vedere cos’è successo nel mentre.

Alcaraz ha veramente tutto: avere 19 anni e giocare come fa lui è incredibile. Anche sapere di giocare costantemente sotto pressione ed esprimersi così bene è semplicemente fantastico”.

>> Le dieci migliori racchette da Padel del 2022, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Articoli correlati

spot_img