Le nomination degli Atp Awards hanno fatto arrabbiare Taylor Fritz
L

Come ogni fine anno, l’Atp ha stilato le nomination per gli “Atp Awards 2022”. E come consuetudine sono già scoppiate le prime polemiche per alcune nomine ritenute immeritate o per quelle che non sono arrivate. Il protagonista della vicenda che vi raccontiamo è il numero nove al mondo Taylor Fritz.

Fritz, un 2022 da ricordare. Ma…

Coppa Davis, passo falso Musetti: si decide tutto con il doppio
Foto Roberto Dell’Olivo

Fritz ha vissuto una stagione da ricordare, trovando la sua consacrazione dopo diversi anni contrassegnati da alti e bassi. Lo scorso gennaio era fuori dalla top-20 (nr.23), adesso è il numero nove al mondo, status che ha ottenuto inanellando risultati incredibili.

Dopo gli ottavi all’Australian Open, lo statunitense classe ’97 ha centrato il trionfo al Masters 1000 di Indian Wells (battendo in finale Nadal), gli ottavi a Miami, i quarti a Montecarlo, il titolo all’Atp 250 di Eastbourne, i quarti a Wimbledon, i quarti a Cincinnati e il titolo all’Atp 500 di Tokyo. Traguardi che gi sono valsi, oltre alla top-10, la qualificazione alle Nitto Atp Finals di Torino.

Lo sfogo di Fritz

Fritz avrebbe voluto, dunque, che il suo nome figurasse tra quelli dei candidati al riconoscimento di “most improved player of the year”, ovvero il giocatore che ha fatto riscontrare il miglioramento più grande nell’arco dell’anno. Non appena è venuto a conoscenza di essere stato snobbato, ha affidato a Twitter il suo sfogo. Ecco il post:

“Sento che avrei potuto essere nominato per il “most improved”… non sto dicendo che avrei dovuto vincerlo o qualche follia del genere, ma forse solo il nome”.

Tantissimi i messaggi di solidarietà che gli sono subito arrivati. Tra questi anche quello di Kim Clijsters, la quale ha commentato con un “Decisamente!”.

>> I dieci migliori grip per le vostre racchette

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Articoli correlati

spot_img