United Cup, spettacolo Tsitsipas-Berrettini: la Grecia riapre la semifinale con l’Italia

0

Niente da fare per l’Italia: Matteo Berrettini è stato sconfitto in rimonta da Stefanos Tsitsipas nella terza sfida valida per la semifinale di United Cup tra gli azzurri e la Grecia. A decidere chi approderà all’ultimo atto del torneo saranno i prossimi incontri. O magari il prossimo, quello che tra pochi minuti vedrà protagoniste Lucia Bronzetti e Valentini Grammatikopoulou. Lo ricordiamo, con il successo del numero quattro al mondo, il tabellino adesso recita: Italia-Grecia 2-1. Una vittoria dell’emiliana regalerebbe la qualificazione alla squadra nostrana.

Berrettini rimontato da Tsitsipas: la Grecia accorcia

berrettini

Foto Roberto Dell’Olivo

Ha impiegato più di due ore e mezza (2 h e 37 minuti) Tsitsipas per battere Berrettini nella terza sfida di Italia-Grecia di United Cup: 4-6, 7-6(2), 6-4 il punteggio finale. Ecco come è andata.

La partita

Come prevedibile, considerata la posta in palio, l’inizio del match è stato contrassegnato da una fase di studio. Le prime schermaglie sono arrivate nel terzo game, quando Tsitsipas si è guadagnato una palla break risalendo dal 30-0 Berrettini (due dritti terrificanti). L’azzurro, senza tremare, se n’è uscito dalla complicata situazione affidandosi alla battuta.

I successivi due giochi sono trascorsi abbastanza veloci, con entrambi i giocatori a fare buona guardia sulle iniziative avversarie. Al netto del dominio dei servizi, livello molto alto alla Ken Rosewall Arena di Sydney.

Quello cruciale, alla fine, si è rivelato l’ottavo game. Bravissimo Berrettini ad inanellare due risposte vincenti consecutive – la prima con uno stupendo rovescio lungolinea – che, assieme a due gratuiti di Tsitsipas, gli hanno consentito di ottenere il break (4-3).

Dopodiché, Matteo è stato semplicemente perfetto, soprattutto nel gestire il ritorno del nativo di Atene: 6-4 Italia il risultato della frazione d’apertura al termine di un game in cui Tsitsipas si era portato sullo 0-30.

Al rientro in campo la gara ha continuato a viaggiare su ritmi altissimi. Ma nessuno dei due protagonisti è riuscito a trovare la strada del break (addirittura zero game ai vantaggi; Berrettini ha tenuto la battuta a zero 5 volte su 6). Dunque il verdetto del secondo parziale è stato affidato al tie-break. Qui Tsitsipas ha espresso un tennis sontuoso e si è imposto per 7 punti a 2.

L’atto decisivo

L’ultimo atto dell’incontro è proseguito sulla falsa riga dei primi due. Lo spettacolo l’ha fatta da padrona, idem l’equilibrio.

Nel primo game, Berrettini ha tenuto il servizio regalando dei colpi fantastici. Nel secondo, Tsitsipas ha fatto altrettanto con estrema sicurezza. Stesso copione nel terzo, con Matteo a siglare il 2-1 Italia senza concedere neppure un 15 all’avversario.

Nel quarto gioco, invece, l’azzurro ha messo pressione sul greco portandosi sullo 0-30. Ma il numero quattro al mondo è riuscito a cavarsela mettendo in fila quattro punti uno più bello dell’altro. Matteo ci ha dunque riprovato nel sesto game, quando prima si è spinto sul 15-30 e poi ha costretto Tsitsipas ai vantaggi (mancavano dall’ultimo game del primo set). Nell’occasione il greco ha anche concesso una palla break, ma ancora una volta non è capitolato.

Al che, nel settimo game, la situazione si è completamente ribaltata, con l’ellenico a concretizzare la prima di due palle break consecutive. Di lì, Tsitsipas ha gestito il vantaggio magistralmente regalando alla sua nazionale un punto importantissimo.

United Cup, in finale gli USA

taylor fritz

Foto Twitter Atp Tour

Dovesse approdare in finale, l’Italia se la vedrà con gli Stati Uniti, la squadra più quotata al titolo alla viglia del torneo. Gli americani in semifinale hanno chiuso la pratica dopo i primi tre incontri di singolare, grazie alle vittorie di Tiafoe su Zuk, di Pegula su Swiatek e di Fritz su Hurkacz. In mattinata il pokerissimo firmato Keys e Fritz/Pegula.

>> Dove vedere la United Cup in TV e streaming

>> Le dieci migliori racchette da padel, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply