spot_img
spot_img

Nadal, il tempo vola ma la storia resta. Dal 2005 ad oggi, i numeri diventati leggenda
N

17 anni, 10 mesi e 24 giorni: 912 settimane. È il tempo che Rafael Nadal ha trascorso nella top-10 del ranking Atp senza mai uscirci. Poi ieri, alla scadenza dei 1000 punti conquistati vincendo Indian Wells 2022, lo spagnolo si è trovato in 13esima posizione. Per lui si tratta dell’inizio di una nuova era, quella che inevitabilmente lo condurrà sul viale del tramonto.

Ma il quasi 37enne maiorchino si sta preparando per la stagione sulla terra battuta, parentesi in cui ha sempre dato il meglio di sé. Ha ancora un po’ di tempo avanti e vuole arricchire ulteriormente il suo già leggendario palmarès. Finché il fisico glielo permetterà continuerà a combattere. E siamo sicuri che più di qualche gioia sarà in grado di regalarla.

Staremo a vedere. Intanto, diamo un’occhiata ad alcuni dei numeri più impressionanti che ha totalizzato durante il periodo a cui facevamo riferimento in apertura.

I numeri impressionanti di Nadal

I cinque record che probabilmente nessuno potrà superare
Foto Atp Tour

Nadal entrò in top-10 per la prima volta il 25 aprile del 2005, l’indomani del trionfo all’Atp 500 di Barcellona superando in finale Juan Carlos Ferrero (6-1, 7-6, 6-3). Da allora sono trascorsi quasi diciotto anni, in cui lo spagnolo ha inanellato numeri straordinari.

Innanzitutto ha conquistato la bellezza di 22 tornei del Grande Slam, più di tutti nella storia del tennis, a pari merito con Novak Djokovic. Di questi 22 titoli, 14 sono arrivati al sulla terra rossa del Roland Garros, dove detiene il record del 97,39% di successo per partite giocate (112 vittorie e 3 sconfitte). E qui non c’è nessuno che posso contrastarlo, nemmeno da lontano. Tanto è vero che Nadal è stato soprannominato “Il Re di Parigi”. Da segnalare che Rafa vanta anche il record di vittorie consecutive su una singola superficie nell’Era
Open, 81.

Nello stesso periodo, il maiorchino ha vinto la bellezza di 35 Masters 1000, 21 Atp 500 e 8 Atp 250, per un bottino complessivo di 86 trofei, a cui è possibile sommare 2 medaglie d’Oro alle olimpiadi. In virtù di tali ciò, Nadal è stato per 209 settimane (non consecutive) numero uno al mondo.

Per quanto riguarda le competizioni a squadre, Nadal ha fatto gioire la Spagna alzando al cielo – assieme ai suoi colleghi connazionali – la Coppa Davis per ben 4 volte. 180, invece, è il totale delle sue affermazioni contro uno dei primi dieci giocatore della classifica.

Che dire? Il tempo vola, ma i numeri restano. Ed è proprio grazie a questi che Rafa verrà ricordato come uno dei migliori di sempre.

> Le migliori racchette per il 2023, guida completa

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img