spot_img
spot_img

Anche Sinner è umano: il ricorrente gesto scaramantico di Jannik in campo
A

Oltre a noi comuni mortali, anche un autentico “computer” come Jannik Sinner ha le sue fissazioni. Certo, nulla di neanche lontanamente paragonabile alla serie di tic e gesti scaramantici di Rafa Nadal, unico nel suo genere da questo punto di vista. Ma si è scoperto che l’azzurro non è, diciamo così, esente da tale tipo di manifestazioni. È stato difficile per lui ammetterlo, ma alla fine ha ceduto, rivelando il proprio rituale in un’intervista rilasciata qualche tempo fa a “Italians do it better”.

Jannik Sinner e la scaramanzia

L’altoatesino, intervistato da Max Giusti per “Italians do it better”, ha prima negato di essere scaramantico: “Sono scaramantico? No, mai!”, cercando di conservare la propria glacialità. Incalzato dal giornalista, però, Jannik si è poi lasciato andare ad una confessione: “Solo in campo, lo sono un po’. Sto ben attento a non calpestare le righe con il piede destro. Sempre, per tutta la partita, giuro”.

Insomma, al di là dei risultati sportivi “mostruosi”, arrivano conferme del fatto che questo ragazzo faccia parte della categoria degli essere umani. Scommettiamo che già dalla prossima partita di Cincinnati staremo tutti concentrati a vedere cosa fa Sinner tra un punto e l’altro?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img