spot_img
spot_img

Toni Nadal ‘avvisa’ Alcaraz: “Sinner, un grande passo che cambia il panorama del tennis”
T

A qualche giorno di distanza dal trionfo di Jannik Sinner all’Australian Open, continuano a susseguirsi gli attestati di stima per l’altoatesino, nonché le analisi che riguardano il futuro del tennis mondiale. Perché se c’è una certezza che è emersa dal cemento di Melbourne è che il giovane azzurro può ormai essere considerato a tutti gli effetti un top del circuito ed un potenziale numero uno al mondo.

Insomma, a giusta ragione, si ritiene che il tennista nostrano abbia colmato quel gap che, fino a qualche mese fa, lo separava da Carlos Alcaraz. Lo spagnolo, dal canto suo, non sta attraversando un bel periodo ma – con due slam in bacheca all’età di 20 anni – resta sicuramente il principale candidato a prendersi la scena nel prossimo decennio.

La sensazione di molti è che i due, già protagonisti di epiche battaglie nel recente passato, possano dare vita ad una leggendaria rivalità. Ne è convinto anche Toni Nadal, che ha espresso il suo punto di vista in un editoriale per “El Pais”.

Toni Nadal: “Sinner sarà il più grande rivale di Alcaraz”

sinner alcaraz us open
Foto Sito US Open

“A un certo punto ho iniziato a pensare che Jannik non sarebbe stato in grado di resistere, che non avesse i nervi per affrontare un duello del genere… Ma è stato proprio nel gioco successivo che è riuscito a scaricare la sua ansia e ha iniziato a colpire la palla con maggiore velocità”, ha scritto Toni Nadal sulla nota testa iberica, riferendosi alla reazione di Sinner nella finale di Melbourne.

“Da quel momento in poi, e ne ho parlato ai miei figli, non ha sbagliato un solo punto. Quando i colpi di un giocatore non bastano più per vincere, non gli resta altra scelta che ricorrere alla tattica. Ma Medvedev non aveva nemmeno scelta. La potenza e la precisione dell’italiano lo hanno completamente distrutto”, ha spiegato l’esperto coach spagnolo.

Come dicevamo in precedenza, “zio” Toni è convinto che il successo di Sinner in Australia sia destinato a cambiare gli equilibri del nostro amato sport. “Temo che questo grande e significativo passo possa cambiare il panorama del tennis nei prossimi anni. Sebbene Sinner fosse stato a lungo considerato il più probabile rivale di Alcaraz, gli mancava una vittoria di tale portata per confermarlo. Sarà lui il più grande rivale del nostro tennista nei prossimi anni”, ha concluso lo spagnolo, dando la sua personale benedizione al giocatore azzurro e lanciando un ‘avviso’ al baby fenomeno murciano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
Punteggio utente captcha non riuscito. Ci contatti per favore!

Articoli correlati

spot_img