Nadal, l’ultimo Big Three rimasto a New York. Ora la sfida con Matteo

0

E’ Rafael Nadal l’ultimo a staccare il biglietto per le semifinali degli Us Open 2019. Il maiorchino, già vincitore tre volte a Flushing Meadows (2010, 2014, 2017) ha avuto la meglio in tre set sull’argentino Diego Schwartzman.

Un risultato all’apparenza netto (6-4, 7-5, 6-2 in due ore e 48 minuti di gioco) ma che invece nasconde uno Schwartzman che, almeno per i primi due set, è stato pienamente in partita, capace di rimontare due break all’avversario in entrambi i set, per poi soccombere sul finale. Che l’argentino potesse essere pericoloso, lo si sapeva, soprattutto per la sua grandissima abilità in risposta (che ha spesso tolto i tempi e gli appoggi giusti a Rafa) e nello scambio prolungato.

Ma il campione spagnolo è stato bravo a mantenere l’equilibrio e le certezze che l’hanno fatto diventare un monumento di questo sport ed è riuscito a uscire vincitore da due situazioni oggettivamente difficili. Niente storie, invece, per il terzo set. Ma la partita era già finita. Sale così 8-0 il bilancio delle vittorie di Nadal negli scontri diretti contro Schwartzman.

Ora in semifinale per Rafa lo scoglio Berrettini, che poche ore prima ha battuto Monfils in un epico quarto di finale. Nessun precedente tra i due. Goditela, Matteo!

Nadal batte Schwartzman 6-4, 7-5, 6-2 – Gli highlights

L’intervista post-match di Rafael Nadal

Share.

Leave A Reply