I segreti della pallina da tennis, piccolo capolavoro del gioco. Come scegliere la migliore

0

La scelta delle palline da tennis è importante. Pensare che una vale l’altra è qualcosa di profondamente sbagliato. Le giuste palline da tennis possono fare la differenza sia nelle prestazioni che nel divertimento. Le differenze tra le palline da tennis sono principalmente nella pressurizzazione e nel materiale. Ogni pallina è adatta ad un’età e ad un livello di gioco.

Palline da tennis non pressurizzate

La principale differenza tra le tipologie di palline da tennis è la pressurizzazione. Una pallina non pressurizzata produce un rimbalzo inferiore rispetto ad una pallina pressurizzata. E’ per questo che per i bambini che si avvicinano al tennis e per i principianti sono consigliabili palline da tennis non pressurizzate.

Palline in schiuma, plastica o feltro punto rosso

Le palline non pressurizzate di questi materiali sono ideali per i bambini da 4 a 6 anni. Hanno un’altezza di rimbalzo pari al 25% di quella offerta da una pallina classica. Questo permette ai bambini che iniziano a giocare a tennis di poter seguire agilmente i movimenti della pallina, e allo stesso tempo che la pallina non abbia un rimbalzo troppo alto che scavalchi il piccolo giocatore.

Le palline in feltro punto arancione

Questa tipologia di palline non pressurizzate sono ideali per i bambini da 7 a 9 anni. Hanno un’altezza di rimbalzo pari al 50% rispetto a quella offerta da una pallina classica. A 7 anni l’altezza è maggiore e anche i movimenti sono più fluidi. Quindi una pallina con un rimbalzo più alto è ideale per divertirsi.

Le palline in feltro punto verde

Questa tipologia di palline non pressurizzate sono ideali per i bambini di età superiore a 9 anni. Ma non solo, perché sono consigliabili anche per i principianti. L’altezza di rimbalzo è pari al 75% rispetto a quella offerta da una pallina classica. Di conseguenza sono le palline giuste per divertirsi e iniziare a fare sul serio.

Palline da tennis pressurizzate

Le palline da tennis pressurizzate si dividono in quelle da allenamento e quelle da gara. La differenza è sempre nel materiale.

Palline da tennis da allenamento

Le palline da allenamento pressurizzate sono provviste di un nucleo in gomma e di feltro sintetico per offrire buone sensazioni di gioco. Come suggerito dal nome, questa pallina sarà ideale in allenamento. Garantisce buone sensazioni e una buona vivacità. Naturalmente sono meno durature delle palline non pressurizzate, questo perché all’interno non vi è un materiale solido, ma dell’aria. E’ una tipologia di palline già da professionisti, sconsigliati per i principianti che ancora non sono molto avvezzi a spin e a traiettorie irregolari. Il rischio è non prenderne una, con conseguente poco divertimento.

Palline da tennis da gara

E’ il top della gamma. Sono le palline usate per i tornei di qualsiasi livello. Sono provviste di un nucleo in gomma e feltro naturale per offrire massima durata, massimo controllo e una buona qualità del rimbalzo. Assolutamente sconsigliate per i principianti e per i giocatori occasionali. Questa tipologia di palline da tennis sono adatte per chi pratica regolarmente questo sport e ha una buona confidenza con i fondamentali.

Share.

Leave A Reply