Bambini, a che età iniziare a giocare a padel

0

Il Padel, come tutti gli sport, fa bene alla salute. Questo è un dato di fatto. In una società sempre più sedentaria fare uno sport di movimento è consigliabile. Lo è anche e soprattutto per i bambini. I dati parlano chiaro: 1 bambino su 4 è obeso o pre-obeso, e l’Italia in questa classifica occupa la quarta posizione. Questo da l’idea di quanto sia importante far praticare sport ai propri figli.

A che età iniziare a praticare il Padel

Il Padel, essendo uno sport di movimento, è ideale anche per i più piccoli. L’età minima per iniziare a far praticare i bambini sono i 5 anni. Man mano che praticheranno questo meraviglioso sport, come succede anche con il tennis, i piccoli acquisiranno delle capacità che vanno oltre lo sport. Coordinazione di movimenti, coordinazione visiva,sviluppo muscolare sono alcune importanti caratteristiche che questo sport migliora nei più piccoli.

Ci sono alcuni genitori che scelgono di far praticare ai propri figli prima il tennis per poi passare al Padel. Non è sbagliato, ma bisogna considerare il periodo di adattamento necessario per passare da uno sport all’altro. Anche se simili, tennis e Padel sono sport molto diversi. A partire dallo strumento con cui si gioca – racchetta per il tennis, pala per il Padel – al campo, ai punti di riferimento. Passare da uno sport all’altro non è immediato. Certo non è molto difficile, ma non pensate che un bambino, diciamo tra i 10/12 anni, fenomenale per l’età a Padel possa essere un fenomeno del tennis e viceversa.

Come far iniziare un bambino

Ricordate sempre che uno sport a tenera età è divertimento, quindi non bisogna essere troppo pressanti. Non si può trascurare che hanno un ritmo diverso rispetto agli adulti, e quindi forzarli potrebbe essere controproducente. L’ideale è far scegliere volontariamente lo sport, magari indirizzandoli sin da subito. Ma nessun obbligo, il Padel, come tutti gli sport, è innanzitutto divertimento e benessere.

Share.

Leave A Reply