martedì, settembre 22

GOAT, ma su Djokovic ha davvero ragione Janko Tipsarevic?

0

“Il più grande di tutti i tempi”. Ecco di cosa stiamo parlando. Ed ecco di cosa il mondo del tennis sta parlando da tempo e continuerà a fare per i prossimi anni. Perché in questo discorso rientrano, a pieno titolo, i tre giocatori che hanno segnato la storia della nostra epoca: Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

Ovviamente su questo tema le posizioni degli appassionati si radicalizzano. C’è chi ritiene che il discorso sia da limitare a Roger Federer e Rod Laver, chi ritiene sia da allargare, quanto meno, a Ivan Lendl, Jimmy Connors e Pete Sampras, chi ancora pensa che la maturazione di Rafael Nadal su tutte le superfici possa farlo entrare a pieno titolo nella competizione (specie se supererà Roger nel conto degli Slam vinti, per ora è sotto solo di uno).

Lo stesso Federer, qualche settimana fa, ha detto che “probabilmente alla fine della sua carriera Rafa sarà considerato il miglior giocatore di tutti i tempi“.

E poi c’è il tema legato a Nole. Inutile dire che il serbo susciti sentimenti contrastanti. Il valore in campo è indiscutibile e il suo ruolino di marcia, il suo palmares, la sua attitudine a dominare il gioco quando è in condizione lo dimostrano. Certo, c’è un problema di tipo caratteriale (più in campo che fuori, a dire la verità) che gli ha procurato spesso le antipatie dei fan, che lo vedono come una sorta di intruso in mezzo alla “fantastica storia” legata a Roger e Rafa.

Però sentite cosa ha detto di lui il suo amico e connazionale Janko Tipsarevic, in una recente intervista al Telegraph: “Guardate le statistiche degli ultimi anni. Nel periodo in cui i Big Three si sono affrontati a parità di condizioni, Djokovic risulta evidentemente il migliore dei tre. Roger e Rafa sono due dei migliori sportivi della storia, ma Novak è stato in grado di inseguirli, raggiungerli e superarli“.

“Considerando la migliore versione di ognuno dei tre – prosegue Tipsarevic – la più forte è quella di Djokovic. Tutto questo sarà molto chiaro quando supererà gli altri due nel numero di titoli Slam vinti, cosa che credo succederà nel giro di due anni. A quel punto nessuno potrà più dubitare di quella che è già una realtà: Novak Djokovic è il miglior tennista di tutti i tempi“.

Ora, il giudizio di Tipsarevic può essere condivisibile o meno, ma quel che è certo è che, se il metro di giudizio che sarà la base per decretare il GOAT saranno i major vinti, allora Nole è messo bene. Al tempo stesso, è abbastanza incontestabile il dato per cui, da quando il serbo ha raggiunto l’apice della sua maturazione tennistica, i numeri sono dalla sua.

Probabilmente, come dice Janko, saranno i prossimi due, tre anni a risolvere la questione. Difficile dire qualcosa adesso. Ciò che è certo è che la sicurezza con cui Tipsarevic disegna Nole come il GOAT assoluto appare un po’ eccessiva e dettata molto dalla loro grande amicizia. Anche perché essere una macchina da tennis praticamente perfetta potrebbe non essere sufficiente per elaborare un giudizio definitivo.


Leggi anche: I 20 regali di Natale perfetti per gli appassionati di tennis


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi sostenere il lavoro di Tennis Fever, metti un like alla nostra pagina Facebook! Non ti costa nulla.

Share.

Leave A Reply