Nick Kyrgios e i suoi piani (aggiornati) per il ritiro

0

Nick Kyrgios, in una recente intervista, svela i suoi piani per il ritiro. Al contrario di come detto nel 2016 (“Non giocherò dopo i 27 o 28 anni”), questa volta l’australiano non ha voluto sbilanciarsi su una data precisa in cui smetterà di giocare.

Dalla depressione all’idea del ritiro

Nick Kyrgios ha rivelato di aver affrontato la depressione negli ultimi mesi e di aver pensato ad un allontanamento dal circuito. Nella bella intervista a Sidney Morning Herald, il bad boy di Canberra ha affrontato il discorso ritiro.

Mi sono qualificato per la pensione dei giocatori adesso. All’inizio della mia carriera, a 15/16 anni avrei detto ‘Se riesco a fare questo nella vita, non giocherò dopo i 27 o 28 anni’. Ero convinto di quello che dicevo. Mi sembrava già un’età massima.

Ti dirò di più. Ho preso le mie diverse riabilitazioni sempre sul serio. Tutte le sessioni di allenamento e in palestra sul serio. Te lo potranno confermare tutti i miei allenatori. Io ci ho sempre scherzato, ma non ci sarebbe più da scherzare. Il mio corpo è saturo, io sono saturo.

Allo stesso modo ti dico che a 25 anni sento che c’è ancora un po’ di benzina nel mio serbatoio. Potrei giocare anche oltre i 28 anni se ne avrò voglia. Vedremo, ci sarà sempre un punto interrogativo nel mio futuro nel tennis. Qualcosa potrebbe succedere e potrei smettere già domani, capite che intendo? Può succedere qualcosa che ti fa passare completamente la voglia di giocare.

Tornando al ritiro adesso ho 25 anni e non voglio più mettere una deadline oltre la quale dire che non giocherò più a tennis

Scarpe da tennis per i vostri bambini? Alcune proposte

Share.

Leave A Reply