La storia della Coppa Davis britannica che salvò una vita umana

0

Molti si ricordano della vittoria da parte della Gran Bretagna della Coppa Davis 2015 in Belgio contro i padroni di casa. Andy Murray quel giorno alzò l’insalatiera al cielo, ma non si aspettava di aver vinto più di una partita di tennis. Quel giorno quella vittoria salvò la vita di una paziente con il cancro.

La vittoria più importante

A raccontare la splendida storia è Rosemary Stockman, una sopravvissuta al cancro alla cistifellea, uno dei più pericolosi. Mentre Murray dominava e lottava con tutte le sue forze a Gent con Goffin, vincendo in tre set (6-3 7-5 6-3), Rosemary era sul letto di un ospedale a vedere in televisione il suo beniamino.

Il piccolo televisore sempre accanto

Prima dell’operazione, l’ex paziente custodiva gelosamente il suo piccolo televisore, con il quale stava vedendo trionfare la sua nazione per la 10ima volta in 104 edizioni del torneo (dopo un digiuno di 79 anni).

Sono una delle poche pazienti a sopravvivere al cancro alla cistifellea. Sono stata ricoverata all’ospedale nell’ottobre del 2015 per essere operata e mi sono portata una piccola televisione nella mia camera.

Ho detto all’infermiere che si occupava di me che mi sarei vista la partita di Coppa Davis della Gran Bretagna e che Murray sarebbe stato il giocatore mandato in campo per vincere la competizione. Lui mi ha risposto che non aveva idea di cosa stessi parlando! Era un rugbista e non sapeva neanche cosa fosse il tennis”.

L’ultimo grande colpo

L’ultimo grande lob di Murray dopo uno scambio molto combattuto è stato la ciliegina sulla torta della partita, con il pubblico di casa ad applaudire. Murray, insieme al fratello Jamie, Edmund, Ward ed Inglot sono diventati gli eroi della nazione, con un tifoso in più a sostenerli.

Il mio infermiere è tornato due giorni, raccontandomi che l’avevo incuriosito molto e che si era visto ogni minuto della partita di Murray. Da quel momento è diventato un appassionato. Credo comunque che quella partita mi abbia salvato la vita. Solo vedere una bellissima partita di tennis mi avrebbe potuto far svagare in una situazione come quella che stavo vivendo in ospedale”.

Scarpe da tennis per i vostri bambini? Alcune proposte

Share.

Leave A Reply