Giocatore più cresciuto nel 2020: perché Rublev merita il premio più di Sinner

0

C’è anche il nostro Jannik Sinner tra i nominati al premio di fine anno per il Most Improved Player of the Year 2020, ma le statistiche incoronano Andrey Rublev. Il russo è infatti il giocatore più migliorato per punti vinti al servizio e in risposta.

I miglioramenti di Rublev

Ha iniziato l’anno fuori dai radar, molto lontano dalla vetta. Lo conclude in top10 (n. 8 del mondo) e vincendo ben cinque titoli. Tutto questo è stato Andrey Rublev nel 2020, il giocatore che ha vinto il maggior numero di incontri alla ripresa.

Le differenze con l’anno precedente sono state enormi. Basti pensare al numero di tornei vinti (uno contro cinque) e alla percentuale di punti vinti dal russo. Il servizio dello zar è stato infatti uno dei punti di forza, con percentuali sempre più alte di vittoria con prime e seconde palle.

Altro grande miglioramento si è visto nella percentuale di punti ottenuti in risposta. Il tutto tanto sui campi veloci (sua superficie preferita) che sulla terra. La percentuale di punti vinti in risposta sulla terra da parte di Rublev è addirittura una delle migliori del circuito.

Il confronto con gli altri

Nessuno è stato come lui. Se guardiamo solamente ai numeri il russo è nettamente il più migliorato, tanto come percentuale di servizi vinti che di game di risposta vinti. Sono molti i giocatori che hanno continuato il proprio percorso di crescita, su tutti Sinner, ma nessuno ha fatto i suoi progressi.

Gli obiettivi della prossima stagione? Migliorarsi ancora di più, avvicinandosi alla top5 e facendosi notare nei master1000 e nelle prove del grande slam.

Le migliori borse e zaini da tennis, di tutte le taglie e tutti i prezzi

Share.

Leave A Reply