Impugnatura, preparazione, swing: radiografia del dritto, il colpo principe del tennis

0

Il Diritto è il colpo principe del gioco del tennis, il primo gesto tecnico che viene insegnato a chiunque si avvicini a questo sport e deve essere eseguito con i giusti movimenti e corretta tecnica per offrire la possibilità di diventare un colpo vincente.

  1. Impugnature : l’impugnatura utilizzata è personale, la Eastern è quella che permette d’impattare la pallina con un movimento più lineare, ma la Semi-Western è quella che permette il giusto compromesso fra potenza, controllo e rotazione.
  1. Preparazione : è composta da due fasi, il Backswing (Apertura) e lo Swing (movimento da eseguire per impattare la pallina)
  1. Backswing : è il movimento di apertura che il braccio dominante effettua per portare indietro la racchetta (con la testa rivolta verso l’alto), avendo il braccio a 90 gradi rispetto alla linea di fondo campo. La realizzazione di questo colpo si ottiene con la posizione degli angoli spalla/gomito/mano a 90° al momento dell’impatto, garantendo cosi massima precisione d’ impatto ed una migliore accelerazione del polso, determinando maggiore velocità di esecuzione. Il braccio non dominante è fondamentale per un miglior bilanciamento e ricerca dell’equilibrio nell’esecuzione del colpo.

  1. Swing : successivamente al Backswing, occorre cercare il momento ideale per effettuare lo Swing ed impattare con la pallina. Il “Timing” perfetto avviene quando la palla è in fase di stallo, dopo il primo rimbalzo. Per eseguirlo occorre essere in posizione frontale rispetto alla rete e contemporaneamente far scendere la racchetta verso il basso, fino all’altezza del contatto con la pallina, quindi portarla in avanti per colpire la pallina.

  1. Finale : Dopo l’impatto, la racchetta deve proseguire fluidamente la sua corsa, sopra la spalla opposta, fino al completamento del movimento.

Il dritto di Roger Federer

Il dritto di Rafael Nadal

Il dritto di Juan Martin Del Potro


Domenico BrunoInternational Coach MTMCA

 

Share.

Leave A Reply