Il diario australiano: giornata di luci ed ombre per gli azzurri

0

Prima giornata di tennis in Australia dopo la quarantena di 14 giorni di tutti i giocatori sbarcati nella terra dei canguri. Nei due tornei Atp organizzati a Melbourne luci ed ombre per i nostri azzurri impegnati. Andiamo a scoprire insieme tutte le partite e i risultati più interessanti della giornata.

Great Ocean Road Open (Melbourne 1)

Al Great Ocean Road Open sono andati in scena degli incontri molto interessanti, tra cui due match con tennisti italiani protagonisti.

Travaglia v Carballes Baena 26 75 76(2)

Stefano Travaglia ha conquistato la prima vittoria dell’anno in rimonta contro lo spagnolo Carballes Baena. L’azzurro è partito molto male, concedendo per ben due volte il break all’avversario nel primo set negli unici due game con palle break. Al contrario, non è riuscito a sfruttare le quattro opportunità concesse dall’avversario. Tutt’altra storia nei successivi due parziali. Stefano nel secondo set parte fortissimo e si porta in vantaggio per quattro giochi a zero, implacabile in risposta e al servizio. Da lì il buio, quattro game persi consecutivamente (sprecando l’opportunità di portarsi sul 52). Il set si conclude con altri tre break di fila, fino al 65 per Travaglia, che riesce a chiudere con il proprio servizio. Il terzo set, se possibile, è ancora più enigmatico del secondo. I giocatori rispettano i turni di servizi per i primi sei giochi (33), ma nei successivi sei si breakkano costantemente fino al tie break. L’italiano si riesce a portare avanti sul 61 e, dopo un match point annullato dallo spagnolo, chiude la battaglia per 26 75 76(2).

Caruso v Seppi 75 76(5)

Derby italiano nel primo turno del primo 250 australiano dell’anno. Salvatore Caruso si è riuscito ad imporre nel primo parziale, nonostante essersi ritrovato sotto praticamente per tutto il tempo. Andreas Seppi è infatti riuscito ad arrivare a servire sul 54, dopo essere andato per due volte in vantaggio di un break. Da lì però il siciliano è tornato ad imporre il suo gioco, conquistando tre game di fila. Stesso canovaccio nel secondo set. Andreas va avanti per 54, ma questa volta non riesce a sfruttare ben tre set point. L’incontro si decide al tie break, dove Caruso riesce ad andare avanti per 51, prima di farsi rimontare sul 55. Seppi non ha però la forza di dare la spallata decisiva e si arrende per 75 76(5).

Le altre partite

Prima giornata australiana con qualche sorpresa in tabellone. Djere si arrende in poco più di un’ora a Majchrzak, mentre la sorpresa degli Internazionali d’Italia, Koepfer, si fa rimontare e cede il passo all’australiano O’Connell. Il big match tra veterani va a Kevin Anderson, che si impone in due set molto tirati su Feliciano López.

Di seguito tutti i risultati della prima giornata di incontri.

Lu v Vukic 46 57

Majchrzak v Djere 63 64

Bedene v Uchiyama 76(5) 76(5)

Koepfer v O’Connell 75 46 16

Gombos v Purcell 46 46

Martin v Soonwoo 36 76(5) 67(4)

Carballes Baena v Travaglia 62 57 67(2)

Seppi v Caruso 57 67(5)

Murray River Open (Melbourne 2)

Al Murray River Open giornata molto amara per i due italiani sul terreno di gioco. Vediamo insieme come sono andati Sonego e Cecchinato.

Kubler v Sonego 36 63 64

Esordio amaro per Lorenzo Sonego, che esce di scena contro il n. 263 del mondo Kubler. Partita che è iniziata in discesa per il torinese, che ha vinto senza alcuna difficoltà il primo set. Le difficoltà di Lorenzo sono iniziate nel secondo parziale: dopo aver recuperato il break immediato, Sonego si è trovato a rincorrere (42 Kubler). L’italiano non è poi più riuscito a riprendere la gara, mancando quattro occasioni per rientrare in partita. Stesso leitmotiv nell’ultimo parziale. Vantaggio di Kubler recuperato da Sonego che si ritrova nuovamente sotto 42. Le occasioni non mancano, ma l’australiano si prende la vittoria contro il favoritissimo azzurro.

Fucsovic v Cecchinato 76(8) 63

Una delle partite più interessanti del primo turno. Il nostro Marco Cecchinato da una parte, Marton Fucsovic dall’altra. Doveva essere una battaglia e lo è stata. Cecchinato va subito sotto di un break e non riesce ad impensierire l’ungherese fino al decimo game. Fucsovic serve per il parziale, ma alla prima palla break concessa dell’intero incontro perde il servizio. si va al tie break, dove i giocatori non riescono a dare la spallata decisiva. Il primo ad avere una grande opportunità è Marco che, dopo aver annullato un set point, si ritrova a servire sul risultato di 87. L’italiano non sfrutta l’occasione, perde i due servizi e consegna il set all’avversario. Secondo set meno avvincente del primo con Fucsovic che scappa sul 41. Cecchinato rischia l’imbarcata, ma annulla le tre opportunità per il 51. Dopo lo sforzo non riesce a trasformare nessuna delle quattro palle break concesse nello stesso game dall’ungherese, che si porta a casa l’incontro con molta difficoltà.

Le altre partite

Alcuni risultati balzano all’occhio in questa prima giornata. Tiafoe si arrende al francese Moutet in quella che poteva essere considerata come la partita più interessante della giornata. Il britannico Norrie esce a sorprese contro lo specialista del cemento, Paul, dopo quasi due ore e mezza di partita. Richard Gasquet si deve arrendere al giovane McDonald, malgrado abbia lottato come un leone nei due set dell’incontro. Nell’ultimo incontro di giornata, l’ex campione slam Marin Cilic regala la vittoria al super veterano Chardy sprecando l’impossibile.

Di seguito tutti i risultati della prima giornata di incontri.

Tiafoe v Moutet 63 46 46

Gerasimov v Harris 63 75

Paul v Norrie 46 76(2) 63

McDonald v Gasquet 76(2) 75

Albot v Coria 67(3) 46

Kubler v Sonego 36 63 64

Fucsovic v Cecchinato 76(8) 63

Sousa v Tu 64 76(5)

Mott v Ramos 26 46

Kokkinakis v Bolt 62 46 36

Nagal v Berankis 26 26

Cilic v Chardy 62 36 67(8)

Bourchier v Polmans 64 64

Mannarino v Ymer 75 62

Come scegliere la racchetta giusta per giocare a tennis

Share.

Leave A Reply