Federer, Mirka e un 2020 incredibile: “Siamo guerrieri, ma casa è sempre casa”

0

Roger Federer, in una sessione di interviste con i media dopo la vittoria su Daniel Evans, ha rilasciato dichiarazioni sulla famiglia e sulla lunga pausa: “È stato bello poter rimanere a casa”. Lo svizzero, che tra Coronavirus e infortunio ha trascorso più di un anno lontano dai campi, è anche intervenuto sul suo matrimonio con Mirka.

L’amore per la propria famiglia

È tornato all’opera a Doha per soli due atti e con tutta probabilità giocherà a Dubai. Roger Federer è di nuovo in campo, finalmente. I mesi scorsi, passati con la famiglia per via della pandemia e dell’infortunio, hanno però fatto riallacciare lo splendido rapporto dello svizzero con la sua famiglia.

Sposare Mirka è stata la cosa migliore della mia vita, ero e sono molto felice della nostra scelta. Abbiamo avuto un bellissimo matrimonio, lo rifarei anche domani. Ha significato molto per me, mi ha reso una persona migliore.

È stato bello poter rimanere a casa così tanto tempo nel 2020. Sono sempre stato in giro tutto l’anno, da gennaio fino a novembre. Siamo sempre dietro al tour, quasi non torniamo a casa. Così, quando abbiamo un po’ di tempo libero, a prescindere dal fatto che vogliamo o no, è sempre bello poter trascorrere del tempo in casa. Siamo dei guerrieri da trasferta, tutti noi. Casa, però, è sempre casa”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


>>> Guida: Le migliori 10 racchette del 2021, per ogni livello ed età

Share.

Leave A Reply