I toilet break di Tsitsipas e le critiche di Zverev

0

Durante la semifinale del Masters 1000 di Cincinnati, Stefanos Tsitsipas è uscito dal terreno di gioco con la borsa per un toilet break. In un’intervista alla fine della partita, poi vinta dal suo avversario, Alexander Zverev, il tedesco è tornato sull’episodio e ha fatto scoppiare la polemica.

Le dure parole di Zverev

L’avevamo notato già durante la partita, con Zverev furioso con l’arbitro durante il toilet break di Tsitsipas. Come già accaduto negli ultimi mesi, nei momenti di difficoltà il greco si è di nuovo recato in bagno con la sua borsa e, proprio in quel momento, il padre Apostolos (sugli spalti) ha iniziato a digitare qualcosa sul telefono. Due indizi fanno una prova? Per Sascha sì, senza alcun dubbio.

È stato lo stesso tedesco a lanciare la polemica in un’intervista con Prakash Amritraj di Tennis Channel.

Io sono una persona a cui piace vincere o perdere con il tennis e l’ho sempre fatto. Sono molto fiero di questo. Non ho mai chiesto l’intervento del medico se non ce ne fosse stato il bisogno. Non sono mai andato in bagno quando non ne avevo il bisogno. Ho sempre provato a giocare il più correttamente possibile e secondo le regole.

Alcune persone, invece, usano queste cose per prendere dei vantaggi. Le regole sono molto flessibili, lo so. È per questo che sono abbastanza frustrato perché è successo anche al Roland Garros, prima del quinto set. Ora che ci penso anche ad Acapulco.

Sono frustrato, ma va tutto bene. Alla fine dei conti, siamo due giocatori e proviamo ad avere la meglio l’uno sull’altro. Ognuno a modo suo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tennis TV (@tennistv)

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

>>> Guida: Borse e zaini da tennis, prezzi e consigli per l’acquisto

Share.

Leave A Reply