Cosa ne sarà dei Big Three? Incognite, scenari e previsioni per il futuro

0

Come tutti sappiamo, Novak Djokovic non è riuscito a realizzare il Calendar Slam agli US Open. Il numero uno al mondo ha subito da Daniil Medvedev una sconfitta a tratti umiliante, che ha anche posto fine alla sua striscia di 27 vittorie consecutive nei Major.

A qualche giorno dalla debacle del serbo, una cosa è certa: il dibattito sul G.O.A.T non si è ancora concluso. Già, perché, dal momento che Djokovic, Nadal e Federer hanno sempre 20 titoli Slam ciascuno, i numeri non danno ancora una risposta chiara e netta su chi sia il più grande giocatore di tutti i tempi.

Djokovic e Nadal, c’è ancora un po’ di tempo. Federer all’ultima chiamata

Mentre Federer ha recentemente toccato i quarant’anni, sia Nadal che Djokovic sono poco oltre la trentina e possono ancora giocare per altre tre o quattro stagioni. Pertanto, hanno buone possibilità di vincere almeno 2-3 Major in più rispetto allo svizzero.

Sarà interessante vedere cosa accadrà nel 2022: Roger, forse, avrà solo una possibilità per arricchire la sua bacheca di uno titolo Slam. Ci riferiamo, neanche a dirlo, al torneo di Wimbledon; Rafa, Re della terra rossa, sarà uno dei principali candidati a trionfare al Roland Garros, mentre appare difficile che possa imporsi sul cemento di Melbourne o quello di New York e sull’erba britannica; Djoker, invece, cercherà di affermarsi per l’ennesima volta gli Australian Open e di riscattarsi a Flushing Meadows. Senza sottovalutare, ovviamente, le alte probabilità che avrà di vincere all’All England Tennis Club di Londra.

Tutto ciò con la speranza che il loro fisico gli permetterà di disputare tutti gli Slam del 2022.

Ma se invece le cose andassero diversamente e le superstar della prossima generazione iniziassero a dominare su Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer?

L’altro scenario…

C’è un altro scenario che intriga molto: ciò che si è visto agli US Open 2021 potrebbe essere solo l’alba di una nuova era del tennis, in cui le giovani stelle inizieranno a spodestare i “Big Three”.

Per raggiungere questo obiettivo, le nuove generazioni dovranno mantenere un livello alto e costante su tutte le superfici, proprio come le tre leggende del Circus.
Al momento, Medvedev si è affermato come un ottimo giocatore sul cemento e Tsitsipas si è dimostrato una grande minaccia sulla terra battuta. Anche Zverev ha vinto un paio di Masters quest’anno e ha persino conquistato un oro olimpico.

In virtù di questo, non sarebbe sorprendente se presto ciascuno di questi nuovi campioni si dimostrasse pronto a prendersi la scena e a raccogliere l’eredità dei tre tenori.

L’interrogativo

Riusciranno i Big Three a vincere ancora? Oppure siamo davvero all’inizio della fine?

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply