Indian Wells, Kyrgios e Ruud di nuovo contro. Saranno scintille?

0

Al terzo turno del master1000 di Indian Wells, Nick Kyrgios e Casper Ruud torneranno a sfidarsi in campo dopo le numerose liti sui social network. La rivalità dei due è nata nel loro unico precedente a Roma nel 2019, quando Kyrgios fu squalificato.

Il precedente

Nick Kyrgios è tornato in campo per il secondo torneo in sei mesi a Indian Wells e ha lasciato appena otto giochi ai due avversari sconfitti nelle prime giornate (gli argentini Sebastian Baez e Federico Delbonis). L’australiano, attualmente numero 132 del ranking Atp, dovrà vedersela al terzo turno con l’ostico norvegese Casper Ruud, numero otto del mondo.

Dal canto suo, Ruud non sta vivendo uno dei momenti migliori della stagione e sta aspettando la sua amata terra rossa, che gli ha regalato i migliori successi ottenuti finora in carriera.

Si tratta della seconda sfida tra i due, dopo che la prima è finita nel caos. Siamo nel 2019, Internazionali d’Italia a Roma. Nel secondo gioco del terzo set, il bad boy australiano subisce un game penalty per aver urlato qualcosa al giudice di linea dopo una chiamata dubbia.

Da lì inizia lo show di Kyrgios che, preso da un attacco di rabbia, rompe la sua racchetta, dà un calcio alla bottiglia e tira la sedia dell’avversario in campo prima di essere definitivamente squalificato. Lascerà il campo con l’iconica frase “I’m done”.

Le liti sui social

Sembrava essere tutto finito lì, se non che Casper, felice per la vittoria, ha esultato e ha lanciato diverse frecciatine in alcune interviste successive.

Può dire quello che gli pare, ma è stato squalificato e i nostri testa a testa dicono 1 a 0 per me. Non so perché l’abbia fatto, era impazzito completamente. È stato bello vincere. Se ho esultato dopo la vittoria? Non mi importa sinceramente. Ero felice dei 90 punti e dei $50.000 in montepremi. Perché non avrei dovuto esultare? È solamente un suo problema perché è un idiota”.

La risposta di Nick non poteva tardare ed è apparsa immediatamente sul suo profilo Twitter.

Hey Casper, la prossima volta che vuoi dirmi qualcosa, ti prego di dirmela in faccia. Sono sicuro che non parleresti come hai fatto oggi. Fino a quel momento, continuerò a trovare più interessante la pittura a secco rispetto alle tue noiose partite. Certo, so che devi parlare di me perché le persone non sanno nemmeno che giochi a tennis”.

La telenovela è continuata con un’altra frecciatina su Twitter da parte di Ruud che, attraverso la pagina dell’Atp, ha chiesto: “Qual è il suo torneo sulla terra preferito?”.

La prima risposta (poi cancellata) di Nick è stato un “Tua madre”. Poi è passato a toni più pacati.

Ahaahahah, questa è buona. Casper sei un buon giocatore. Sappiamo, però, tutti che rubi punti in questo tipo di tornei”.

Le parole alla vigilia

Alla vigilia, invece, l’ascia di guerra sembra definitivamente riposta, con Kyrgios che si è concentrato più su di sé.

Mi sento bene mentalmente come mai prima d’ora. Non sto pensando a lungo termine, penso giorno per giorno. Questo è il mio processo: mi sveglio e cerco di essere sempre più positivo. Obiettivi? Già cercare di essere sempre positivo è un grande traguardo. È una vittoria per me”.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply