Madrid, Sinner-thriller al debutto: la spunta dopo tre ore

0

Buona la prima per Jannik Sinner al Masters 1000 di Madrid. L’azzurro ha battuto in rimonta Tommy Paul, quasi venticinquenne statunitense numero 35 al mondo. Dopo le ottime prestazioni di Montecarlo, l’altoatesino è apparso in grande difficoltà. Ma da vero campione è riuscito a portare a casa una vittoria che, a un certo punto, sembrava impossibile. Il suo prossimo avversario sarà l’australiano Alex De Minaur, ventiduesima forza del ranking ATP.

Il match: Sinner batte Paul 6-7; 7-6; 6-3

Foto Instagram Federtennis

Ha impiegato quasi tre ore (2h e 59 minuti) Jannik Sinner per superare l’ostacolo americano al primo turno del Masters 1000 di Madrid: 6-7 7-6 6-3 il punteggio finale dell’incontro.

La partita

Le fasi iniziali del match sono state abbastanza in discesa per Sinner: dopo non aver concretizzato tre chance di break nel secondo game, l’azzurro è riuscito a strappare il servizio allo statunitense nel sesto gioco, portandosi sul 4-2. Poi, però, Paul ha alzato leggermente il livello, mentre Jannik ha cominciato a commettere molti (troppi) errori, gettando alle ortiche il vantaggio ottenuto poco prima. Alla fine, il verdetto del parziale d’apertura è stato affidato al tie-brek e l’ha spuntata il tennista di Voorhees per 7 punti a 4.

Al rientro in campo, Sinner ha continuato a palesare evidenti difficoltà nell’esprimere il suo tennis ed è capitolato nel secondo game, consentendo a Paul di scappare sul 2-0. In seguito, tuttavia, l’altoatesino ha recuperato lo svantaggio centrando il break nel nono game (dopo aver annullato due match point). Quindi anche il verdetto del secondo parziale è stato affidato al tie-break (altro match point annullato da Sinner nel dodicesimo gioco), ma stavolta è stato l’azzurro ad avere la meglio per 7 punti a 4.

Nell’atto decisivo della sfida, al netto di un piccolo problema al quadricipite che lo ha costretto a chiamare un time out medico, Sinner ha cominciato a giocare con più sicurezza, piazzando la zampata decisiva nel quarto game, quando ha centrato il break che ha indirizzato definitivamente il match dalla sua parte.

Madrid, Sinner ai sedicesimi contro De Minaur

Tutti gli occhi su Montecarlo, oggi i quarti con Sinner e gli altri protagonisti

Foto Atp Tour

Sarà Alex De Minaur il prossimo avversario di Jannik Sinner al torneo di Madrid. L’australiano ha sconfitto all’esordio Pedro Martinez per 7-6 1-6 6-3. Tra i due sarà il quarto confronto dopo quelli alle Next Gen Finals (2019), a Sofia (2020) e a Melbourne (Australian Open 2022). Ad oggi, l’italiano guida i precedenti con il netto score di 3-0.

Le statistiche del match di Sinner

Ace: 8
Doppi falli: 3
Percentuale prima di servizio: 59%
Percentuale punti prima di servizio: 72%
Percentuale punti seconda di servizio: 66%
Palle break salvate/concesse: 2/4
Punti vinti in risposta alla prima: 26%
Punti vinti in risposta alla seconda: 56%
Palle break vinte: 3/11
Punti vinti al servizio: 69%
Punti vinti in risposta: 37%

Le statistiche del match di Paul

Ace: 1
Doppi falli: 3
Percentuale prima di servizio: 63%
Percentuale punti prima di servizio: 74%
Percentuale punti seconda di servizio: 44%
Palle break salvate/concesse: 8/11
Punti vinti in risposta alla prima: 28%
Punti vinti in risposta alla seconda: 34%
Palle break vinte: 2/4
Punti vinti al servizio: 63%
Punti vinti in risposta: 31%

Dove vedere il torneo di Madrid in tv e streaming

Il torneo spagnolo 2022 è trasmesso in diretta tv in esclusiva su Sky Sport Tennis (canale 205 di Sky). Mentre su Supertennis (canale 64 del digitale terrestre), andrà in onda in differita il miglior incontro del programma serale del giorno precedente. Lo streaming, invece, sarà visibile in diretta e in esclusiva su Sky Go e NOW per gli abbonati Sky e NOW.

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!


 

Share.

Leave A Reply