Atp Finals, Berrettini torna in corsa (nonostante i tre mesi fermo e… Wimbledon)

0

La vittoria all’Atp 500 del Queen’s – sommata a quella ottenuta una settimana prima a Stoccarda – ha portato in dote a Matteo Berrettini ben 750 punti. Punti che non hanno evitato al 26enne romano l’uscita dalla top-10 nel ranking Atp, ma che gli hanno consentito di fare un bel salto in avanti nella Race to Turin, la classifica dei migliori tennisti del 2022, che determina i partecipanti alle Atp Finals.

Race to Turin, Berrettini guadagna cinque posizioni

Questa settimana, dopo l’exploit londinese, Berrettini è dodicesimo in questa speciale classifica, cinque posizioni avanti rispetto alla scorsa settimana, con 1.695 punti. Tra i primi trenta della classifica solo Novak Djokovic, attualmente numero 9 della Race, ha giocato meno tornei di Matteo quest’anno: sei per il serbo, sette per l’italiano.

Tenendo contro, appunto, che è stato fermo per infortunio per tre mesi, è già un mezzo miracolo vederlo lì. Davanti a tutti c’è Rafael Nadal – vincitore dei due Slam disputati finora nel 2022 – seguito dal connazionale Carlos Alcaraz. Dietro di loro, nell’ordine, Stefanos Tsitsipas, Casper Ruud, Alexander Zverev, Daniil Medvedev, Felix Auger-Aliassime e Andrej Rublev.

Al momento restano fuori, appunto, Novak Djokovic, Hubert Hurkacz (anche lui ha fatto un balzo in avanti dopo la vittoria ad Halle) e Taylor Fritz. Dodicesimo Berrettini, quindicesimo Jannik Sinner, con 1.430 punti.

Race to Turin, niente punti da Wimbledon

Viste le prestazioni sull’erba di quest’anno, un altro svantaggio per Matteo sarà quello legato alla decisione dell’Atp di non assegnare punti a Wimbledon, in segno di protesta per il ban imposto dagli organizzatori dei Championships agli atleti russi e bielorussi. Anche un’eventuale vittoria risulterebbe inutile ai fini della classifica mondiale.

Ma il tempo e il modo di recuperare altre posizioni ci sono tutti. Lo swing estivo sul cemento americano, gli US Open, il finale di stagione indoor mettono parecchi punti a disposizione e la Race è ancora tutta da scrivere.


Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

 

Share.

Leave A Reply