Psicodramma Medvedev ad Halle: urla alla moglie, fuga del coach e scuse finali

0

Daniil Medvedev è uscito sconfitto nella finale dell’Atp500 di Halle con Hubert Hurkacz con il risultato di 61 64. Si tratta della quinta finale persa consecutivamente dopo il successo allo US Open con Novak Djokovic. Al contrario, il polacco è al quinto successo in altrettante finali nel circuito maggiore (prima in un Atp500 e sull’erba).

Le urla e le scuse del numero 1 del mondo

Daniil Medvedev non sta vivendo un momento particolarmente fortunato sul campo, nonostante essere tornato al numero 1 del mondo dallo scorso lunedì. Il russo ha vinto sette delle nove partite giocate sull’erba in stagione, ma le uniche due sconfitte sono arrivate in finale all’Atp250 di ‘sHertogenbosch (contro Tim van Rijthoven) e all’Atp500 di Halle, appunto.

Si tratta della quinta sconfitta di fila in finale dopo il successo su Novak Djokovic allo US Open. Prima della stagione sull’erba, infatti, Daniil ha perso al masters1000 di Parigi, alle Atp Finals e all’Australian Open.

Durante la partita, la frustrazione accumulata da Medvedev si è tramutata in urla di disappunto nei confronti della moglie Daria Chernyshkova e dell’allenatore Gilles Cervara. Quest’ultimo, addirittura, si è allontanata dal campo da gioco nel mezzo della polemica col suo assistito.

Questioni di campo, tanto che il numero uno del mondo si è subito scusato con il suo team nel discorso dopo la finale.

Dasha, grazie mille per questa settimana. So che alcune volte non è facile stare accanto a me quando sto in campo. Spero che la prossima volta possa andare meglio e di non avere polemiche con il mio angolo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tennis TV (@tennistv)

Share.

Leave A Reply