Buona la prima per Djokovic ancora in rodaggio. Da oggi è l’unico mister 80

0

Doveva vincere e ha vinto. Novak Djokovic ha sconfitto Soonwoo Kwon, come previsto. Ciò che invece era difficile prevedere è il set lasciato per strada dal numero uno del mondo, apparso non al massimo della condizione, a parte alcune fiammate, rivelatesi poi decisive, e un’ottima prestazione al servizio.

Una partita in cui il serbo parte piano, subisce subito un break, ma riesce comunque a recuperare vincere il primo set 6-3. Sembra l’inizio della fine per il coreano. E invece la partita cambia. Kwon prende coraggio, Nole perde certezze e cede alcuni punti decisivi, commettendo qualche errore di troppo.

Motivo per il quale, abbastanza clamorosamente, trova addirittura il modo di portare a casa la seconda frazione, con lo stesso punteggio con cui Djokovic aveva vinto il primo, 6-3. Stesso punteggio anche della terza frazione, con cui il serbo rimette in piedi la partita, salvando una palla break pericolosissima e conquistando un paio di vincenti fondamentali.

Anche nel quarto set le occasioni per il Kwon non mancano. Il coreano gioca bene, vicino alla linea di fondo, molto pulito sia con il dritto che con il rovescio. Arrivano addirittura altre due palle break. Ma qui sale in cattedra il campione e con dodici punti di fila pone praticamente fine alla partita, per chiudere 6-4 in due ore e 27 minuti.

Djokovic unico tennista a vincere 80 partite in ogni Slam

Con la vittoria di oggi Novak diventa l’unico tennista della storia a vincere almeno 80 partite in ognuno dei quattro tornei del Grande Slam.

>>> Dove vedere Wimbledon 2022 in tv e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply