Chi è Harmony Tan, la giustiziera di Serena Williams che tornava dopo un anno

0

Uno dei risultati più clamorosi della giornata a Wimbledon è stata sicuramente la sconfitta di Serena Williams con Harmony Tan. Andiamo a scoprire insieme chi è la giustiziera della 23 volte campionessa slam che tornava in campo 52 settimane dopo.

Chi è Harmony Tan

Serena Williams ha perso ieri la seconda partita in uno slam contro una giocatrice fuori dalle prime cento del mondo (unico precedente Virginie Razzano al Roland Garros). L’americana si è arresa in tre set (75 16 76) dopo addirittura tre ore e dieci di gioco contro la ventiquattrenne francese Harmony Tan, che da sconosciuta avrà il suo nome negli annali dei Championships.

Tutti si saranno chiesti, prima e dopo la partita, chi è questa Harmony Tan, un nome sconosciuto sicuramente ai più.

La tennista nata a Parigi a settembre compirà 25 anni e ha raggiunto come best ranking il numero 104 del mondo a fine febbraio. È una abitudinaria del circuito Itf e le presenze in quello Wta sono rade. Nel circuito minore vanta otto titoli in singolare e uno in doppio, mentre nei tabelloni del tour principale le soddisfazioni non sono praticamente mai arrivate fino a una decina di giorni fa.

La svolta

Harmony, infatti, non ha mai superato il secondo turno in un torneo Wta tranne le scorse settimane a Gaiba (Wta125 Veneto) dove è riuscita a spingersi fino alle semifinali. In tutti gli altri tornei, invece, non sono mai arrivate due vittorie di fila nei tabelloni principali.

Anche negli slam la fortuna è stata sempre la stessa. Sembrava potesse cambiare qualcosa all’Australian Open 2022. Al primo turno sconfitta la difficile Yulia Putintseva e al secondo turno un terzo set con Elina Svitolina prima di arrendersi all’infortunio che l’ha fatta uscire dal campo in sedia a rotelle. Il miglior risultato al Roland Garros è stato il secondo turno del 2021, mentre per lo US Open dobbiamo tornare al primo turno del 2018.

A Wimbledon, invece, non ci aveva mai giocato. E allora quale miglior esordio se non al centrale dell’All England Club contro una tennista capace di vincere 23 slam e al rientro dall’infortunio dopo 52 settimane?

La francese è riuscita in un’impresa praticamente impossibile ed ora, da sconosciuta ai più, si appresta a vivere il sogno Wimbledon, che continuerà contro Sara Sorribes Tormo.

Share.

Leave A Reply