Clamoroso allo US Open, battaglia epica tra Khachanov e Kyrgios

0

Risultato clamoroso nel secondo quarto di finale dello US Open: Karen Khachanov vince la battaglia con Nick Kyrgios al quinto set dopo più di tre ore e mezza di partita. Andiamo a rivivere insieme le fasi cruciali del match.

La partita

Lo davamo tutti come favorito per la vittoria finale, soprattutto in un momento di forma del genere e con tutti novizi ai quarti di finale per un successo slam. I pronostici, però, sono fatti per essere disattesi e Khachanov fa la partita che nessuno si aspetta: tatticamente e tecnicamente perfetta. Probabilmente la migliore versione del russo da quando non è più in top10 e non compete più per trofei importanti.

Il match inizia con un vero e proprio dominio del servizio: il russo è lineare, al contrario dell’australiano, più vario, ma apparso subito sottotono. Il momento di svolta arriva al dodicesimo gioco. Dopo un turno di servizio dominato con quattro ace, Khachanov riesce a strappare la battuta all’avversario dopo aver annullato la palla che li avrebbe portati al tiebreak.

Kyrgios chiama il fisioterapista e, in un primo momento, sembra trarne beneficio. Breakka l’avversario al terzo gioco e si porta il vantaggio fino alla conclusione del parziale (64).

Anche nel set successivo è Nick ad aver più occasioni in apertura: sul 44 non riesce a capitalizzare due palle break, al contrario di quello che fa il russo nel dodicesimo gioco (dopo averne sprecate due nel decimo).

Il quarto set si apre con Kyrgios in preda ai soliti momenti di follia contro se stesso, nonostante il pubblico sia tutto dalla sua parte. Parte, in ogni caso, bene, breakkando l’avversario al quinto gioco. Si fa, però, controbreakkare al game successivo e la partita arriva al tiebreak. Lì Nick gioca cinque minuti da far vedere e rivedere ai giovani per la qualità e intensità del tennis espresso. La partita arriva al quinto set.

Per la prima volta l’australiano serve per primo, ma accusa la pressione e la stanchezza e cede subito il servizio. Eppure, le occasioni per risalire la china si presentano, ma il russo va avanti 24 e rischia addirittura il doppio break di vantaggio. La sfida si chiude al primo match point per 64.

Al prossimo turno Khachanov se la vedrà con il norvegese Casper Ruud, che è a due vittorie dal diventare numero 1 del mondo.

>>> Dove vedere lo US Open 2022 in diretta TV e streaming

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply