Tsitsipas perde l’ennesima finale: le parole di papà Apostolos fanno discutere
T

Ieri, Stefanos Tsitsipas ha perso la quindicesima finale in carriera all’Atp250 di Stoccolma contro Holger Rune (64 64 il risultato finale). Al termine della sfida hanno avuto una certa risonanza le parole del padre rilasciate a Tennisology.

Cosa succede in finale?

Tsitsipas è attualmente al numero 5 del ranking Atp ed ha già prenotato un posto alle prossime Atp Finals. I risultati arrivano con continuità ormai da anni, ma ci si chiede sempre se il greco possa fare finalmente il passo decisivo per competere per la vetta della classifica o per una vittoria slam.

Nel 2021 ci era andato molto vicino al Roland Garros, trovandosi a un solo set dal titolo contro Novak Djokovic, ma sembra che quello sia stato il più alto della carriera finora. A dimostrazione di ciò, c’è l’incredibile dato sulle finali perse in carriera.

Il numero 5 del mondo, infatti, ha vinto nove titoli finora al fronte di ben 26 finali disputate in tornei Atp. Questa volta, la sconfitta è arrivata all’Atp250 di Stoccolma per mano del giovane terribile Rune (al secondo titolo Atp in carriera in tre finali disputate, tutte nel 2022).

Al termine della sfida, sono uscite fuori delle dichiarazioni di Apostolos Tsitsipas, padre del ventiquattrenne, a Tennisology e sono sembrate come un monito nei confronti del figlio.

La cosa più difficile per me è vedere Stefanos non sentirsi a proprio agio. Le emozioni sono emozioni e ci devi convivere se vuoi vincere e stabilire record nel mondo del tennis. Ci sono state volte in cui, da padre, mi sono chiesto perché ho messo mio figlio in questa situazione. È, però, normale. La vita è una montagna russa: ci sono picchi di allegria e picchi di tristezza”.

>> I dieci migliori grip per le vostre racchette

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Articoli correlati

spot_img