United Cup. Trevisan soffre, Musetti incanta (e vola nel ranking): Italia avanti

0

Italia avanti 2-0 sulla Norvegia dopo le prime due sfide di United Cup con protagonisti Martina Trevisan e Lorenzo Musetti. Entrambi gli azzurri hanno offerto una prestazione generosa e, pur faticando un po’, hanno portato la squadra nostrana ad un passo dalla qualificazione per la “finale cittadina”. Domani gli altri due singolari (in campo Matteo Berrettini e Lucia Bronzetti) e il doppio misto.

United Cup, Trevisan e Musetti ok: è 2-0 Italia!

martina trevisan

Foto Instagram Trevisan

Il primo match di Italia-Norvegia, sfida valida per la fase a gironi della United Cup, è stato quello tra Trevisan e Malene Helgo, classe ’99 che ha dimostrato di valere molto di più della 319esima piazza Wta che attualmente occupa.

Vinto il primo parziale per 7-5 (annullando due set point in risposta), alla ripresa la tennista azzurra non ha saputo dare la spallata decisiva all’incontro. Anzi, ha tentennato nel momento cruciale e la scandinava ne ha approfittato per portarsi in parità con un 6-3. Nell’atto decisivo, però, Trevisan ha ritrovato il bandolo della matassa (soprattutto al servizio) e con il dritto ha messo alle corde la sua giovane avversaria. Alla fine, dopo essersi fatta recuperare un break di vantaggio, Martina ha chiuso la pratica in risposta con un 6-4. Bellissima ed entusiasmante maratona di oltre tre ore.

A seguire Musetti ha affrontato Viktor Durasovic, venticinquenne dalle grandi potenzialità inespresse come dimostra il suo modesto status di numero 343 al mondo. Sulla carta sembrava non esserci partita. E invece la partita c’è stata. Almeno per un set, il primo, in cui l’azzurro innanzitutto ha trovato qualche difficoltà di troppo nello scardinare la difesa del norvegese; e poi, centrato il sorpasso, ha dilapidato tre set point consecutivi al servizio e subito il break che ha rinviato il verdetto al tiebreak. C’è da dire, tuttavia, che ogni qual volta che si è acceso Muso ha regalato pura poesia (magici rovesci lungolinea e non solo). Da inizio secondo set in avanti l’ha fatto sempre più spesso. Tanto che a un certo punto Durasovic è sembrato quasi rassegnato al suo destino. 7-6(7), 6-3 il punteggio al termine del confronto (1 h e 50 minuti).

Grazie a tale successo, Musetti ha virtualmente guadagnato la 20esima posizione del ranking Atp scavalcando Nick Kyrgios, Roberto Bautista Agut e Denis Shapovalov. Grazie a tale successi, l’Italia è sempre più lanciata verso la vittoria del Gruppo E e verso la “finale cittadina” di Brisbane che la vedrebbe opposta alla leader del Gruppo B (Polonia, Svizzera, Kazakistan).

United Cup, domani l’attesissimo Berrettini-Ruud

matteo berrettini

Foto Facebook Federtennis

L’Italia tornerà in campo nelle prime ore della giornata di domani, con Matteo Berrettini che affronterà Casper Ruud e con Lucia Bronzetti che se la vedrà con Ulrikke Eikeri (388 Wta). A chiudere il confronto sarà il doppio misto che dovrebbe vedere impegnati Camilla Rosatello e Andrea Vavassori. Ecco il programma nel dettaglio:

01:00 Berrettini vs Ruud
02:30 Bronzetti vs Eikeri
04:00 Rosatello/Vavassori vs Eikeri/Durasovic

>> Dove vedere la United Cup in TV e streaming

>> Le dieci migliori racchette da padel, marca per marca

Se vuoi restare sempre aggiornato su tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro profilo Instagram, registrati al nostro canale Telegram o iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Share.

Leave A Reply